Pasta-ai-peperoni

Pasta ai peperoni
Ingredienti per persona:
1 peperone giallo
1 peperone rosso
80 g di pasta corta
Uno spicchio di aglio
un cucchiaio di olio extravergine d’oliva
un pizzico di sale
prezzemolo q.b

Come si prepara:
Lava i peperoni, tagliali in 4 larghe falde in verticale, togli le pellicine bianche interne e i semini e disponi sul piatto del microonde dal lato della pelle. Cuoci per circa 13 minuti.
Togli i peperoni dal microonde e mettili in una busta di plastica per circa un’ora, in modo che il vapore contribuisca a staccare la pelle. Trascorso il tempo togli i peperoni dalla plastica e privali delle pelli, tagliandoli a listarelle.
Cuoci la pasta al dente e nel frattempo in una padella antiaderente fai imbiondire uno spicchio di aglio con un cucchiaio d’olio. Versa i peperoni tagliati, fai insaporire aggiungendo un pizzico di sale e versa la pasta scolata facendola saltare con la verdura e il prezzemolo tritato. Buon appetito!

Consigli per una sana alimentazione:
Ormai è arrivato l’autunno ma il desiderio di mantenere l’abbronzatura dell’estate non se n’è andato. Sento molte persone abbondare in ortaggi di colore rosso-arancione per assumere più carotenoidi, ma attenzione a come li consumiamo. Se non c’è un’esigenza biologica immediata, il beta-carotene precursore della vitamina A, viene immagazzinato nel tessuto adiposo, conferendogli la tipica colorazione giallognola. Dobbiamo ricordare però che si tratta di una sostanza liposolubile che quindi viene assorbita a livello intestinale solo se veicolata da una certa quantità di grassi introdotta contemporaneamente con i cibi. Quindi aggiungiamo sempre un cucchiaio di olio a carote, peperoni, zucca, pomodori.
Inoltre evitiamo di frullare, centrifugare, estrarre, spremere, sminuzzare o conservare troppo a lungo frutta e verdura (anche se è di moda!) perché il beta-carotene viene facilmente ossidato dall’ossigeno presente nell’aria e dalla luce e si deteriora rapidamente con il passare del tempo. Benché sia sempre preferibile il consumo di questi alimenti a crudo, va considerato che il beta-carotene è uno dei composti naturali più stabili e resistenti alla cottura, basta non far bollire gli ortaggi troppo a lungo e preferire cotture rapide.