Andrea Costa Imola – Unieuro Forlì: 68-71

La rimonta riesce a Forlì, che gioca un match sottoritmo ma si accende nel finale e sorpassa Imola sul traguardo. Le due squadre pagano le fatiche delle rispettive semifinali, in particolare i biancorossi di Valli viaggiano per quasi tutto il match con una marcia in meno rispetto alla sfida con Ravenna. Il pubblico resta invece numerosissimo e vivace, a conferma di una passione per la palla a spicchi che in Romagna, non solo a Forlì, ha ormai tradizione e quindi futuro.
Dopo un primo tempo equilibrato e chiuso con la squadra Di Paolantonio avanti di 4, nel terzo periodo Imola approfitta di un lungo periodo di appannamento di Forlì e allunga fino a +11. La reazione di Bonacini e compagni è tutta negli ultimi 5 minuti del quarto periodo, ma quando i biancorossi si accendono fanno davvero paura. A prendere in mano la situazione è Jacopo Giachetti: nel momento di massima difficoltà il play ne mette 11 da tutte le posizioni e dà il là alla rimonta. Marini la completa con un’altra dimostrazione di talento e garra che fa già innamorare il pubblico forlivese, entusiasta per un gruppo dalle prospettive davvero stuzzicanti.
Il capitano Davide Bonacini alza la coppa del Torneo di Lugo intitolato a Sante Seganti, Kenny Lawson Jr ritira il premio “Athos Tampieri” quale miglior giocatore della manifestazione.

Andrea Costa Imola: Wiltshire W. ne, Bollati ne, Ndaw, Montanari, Crow 12,Wiltshire T., Fultz 8, Bowers 8, Rossi 14, Simioni 5, Raymond 15, Magrini 6. All. Di Paolantionio.
Unieuro Forlì: Johnson 12, Giachetti 11, Bonacini 3, Donzelli 7, Dilas, Tremolada, Marini 14, Oxilia 3, Lawson 13, De Laurentiis 8. All. Valli.
Parziali: 24-22, 34-30, 55-49.

Riccardo Fantini