Nicola Campedelli Forlì Calcio

Domani al Morgagni, alle ore 15,00, il Forlì inizia il campionato di serie D, nel girone F insieme al Cesena, contro l’Isernia. L’allenatore Nicola Campedelli spiega la vigilia della gara e del suo esordio nella panchina del Forlì. “L’Isernia è una neopromossa, ma non significa nulla perché si sono rinforzati bene. Al di la di questo il campionato in sé è molto insidioso. Dobbiamo essere focalizzati esclusivamente su di noi e andare in campo organizzati e carichi. Non voglio concentrarmi su altri fattori che non c‘entrano con la mia squadra. Noi dobbiamo pensare alla nostra prestazione ed è quello su cui lavoriamo tutta la settimana a livello mentale. Nel precampionato si è creato un bel gruppo. Sono ragazzi dediti al lavoro e sono contento delle nostre prestazioni nonostante la sconfitta di Coppa Italia dove non siamo riusciti a concretizzare le occasioni create. Ciò che vogliamo fare ogni domenica è dare sempre il massimo essendo consapevoli dei nostri mezzi. Ciò che mi interessa maggiormente è crescere di volta in volta, partita dopo partita”.
Su chi sarà l’anti Cesena Campedelli spiega: “Non mi interessa adesso. Come ho già detto ora vogliamo crescere, certo, magari vincendo, ma focalizzandoci esclusivamente sulle nostre prestazioni. Pensiamo a essere una squadra vera e alla fine del nostro percorso sapremo veramente chi siamo”.
Sulle assenze di domani l’allenatore conclude: “Mancheranno Valerio, Croci e Colonna. Croci e Colonna saranno presto dei nostri, magari già dalla prossima partita, mentre Valerio si sta già allenando con noi e lo reinseriremo gradualmente”.