bus tram

Il Comune di Civitella di Romagna accorre in aiuto agli studenti stanziando una somma per neutralizzare il rincaro degli abbonamenti per il trasporto scolastico extra urbano ‘under 26’. ‘Start Romagna’, l’azienda incaricata della gestione del trasporto pubblico locale ha proceduto ad adeguare le tariffe previste dall’abbonamento scolastico. Si tratta della cosiddetta ‘Scuola card’ che fino ad oggi aveva una validità di 10 mesi, più o meno coincidente con il periodo di frequenza scolastica, e che è stata ora trasformata in abbonamento under 26, valido 12 mesi con cospicue variazioni di prezzo. L’abbonamento annuale per il tragitto Civitella–Forlì passa infatti da 360 euro a 400 euro.
«L’aumento che assolutamente non condivido, ha creato parecchi malumori – commenta il sindaco Claudio Milandriperché è stata una scelta imposta agli studenti e alle loro famiglie senza tenere conto delle loro reali necessità e senza possibilità di poter intervenire. Tale manovra è stata percepita solo come una mossa per aumentare gli utili della società e non come una reale opportunità. Perciò l’Amministrazione Comunale di Civitella di Romagna, consapevole delle difficoltà che ha causato questa nuova disposizione e consapevole dei costi complessivi che le famiglie devono sostenere per mandare i figli a scuola, si è attivata in tempo per agevolare quanto possibile gli studenti. La Giunta, per tanto,stanzierà nei prossimi giorni una somma di circa 5.000 euro che servirà per abbattere il costo del servizio di circa 40 euro a studente con abbonamento ‘under 26’ mantenendo di fatto invariato il costo per le famiglie del territorio che continueranno a spendere circa 360 euro come negli anni passati».
Nei prossimi giorni attraverso il sito internet dell’Azienda Servizi alla Persona ‘A.S.P. San Vincenzo de Paoli’ (http://www.asp-sanvincenzodepaoli.it/) verranno rese note le modalità con le quali gli studenti del comune di Civitella di Romagna potranno usufruire di questa agevolazione.