drone

Non si ferma l’attività del Club Rotary Forlì Tre Valli, dopo la conviviale al parco di Villa Gesuita di Forlì di domenica 2 settembre finalizzata alla raccolta fondi e la visita mercoledì 13 alla casa natale di Marino Moretti a Cesenatico, questa sera al Borgo Condè Wine Resort a Fiumana di Predappio, sarà ospite del Club Rotary Forlì Tre Valli, Fabrizio Giulietti, professore associato di meccanica del volo dell’Alma Mater al Campus di Forlì. Il docente, che a Forlì si occupa di dinamica e progetto di sistemi di controllo per velivoli e satelliti e che dal 1 ottobre sarà il nuovo coordinatore del corso di studi in ingegneria aerospaziale, ha concentrato negli ultimi anni il proprio interesse verso i velivoli a pilotaggio remoto (droni), ottenendo risultati estremamente importanti nell’ambito della progettazione di velivoli multi-rotore con relative applicazioni. Le sue attività si sono recentemente concretizzate nella costruzione dello spin-off Zephyr srl di cui Fabrizio Giulietti, insieme ad alcuni colleghi e collaboratori, è uno dei socio fondatori.

Zephyr è una startup innovativa in ambito aerospaziale e nasce con lo scopo di utilizzare, in chiave imprenditoriale, i risultati di anni di ricerca svolta dal team di ricerca. L’azienda è stata costituita nel marzo 2017 dopo il successo nella competizione per idee imprenditoriali “Nuove Idee Nuove Imprese” promosso dalla Camera di Commercio di Rimini e dal Parco Tecnologico della Repubblica di San Marino. Ad oggi, Zephyr svolge attività di consulenza ingegneristica e di supporto tecnico per importanti realtà dell’industria meccanica e aerospaziale. Inoltre, nel suo primo anno di attività l’azienda ha progettato e proposto sul mercato due mezzi aerei a pilotaggio remoto adatti ad attività di agricoltura di precisione e monitoraggio ambientale. Zephyr è insediata nella ristrutturata Rocca delle Caminate, sede del Polo Tecnologico e la stretta vicinanza con CIRI Aerospazio genera una sinergia unico nella nostra regione. Durante la serata, Fabrizio Giulietti presenterà i principali risultati dell’attività di ricerca legata all’uso di velivoli a pilotaggio remoto per applicazioni di fotografia aerea (principalmente per documentazione di scavi archeologici), termografia e protezione ambientale.