Softball-Aldrete

Poderi Dal Nespoli Forlì – Mkf Bollate: 1-1

Gara1: 8-0 (5°); Gara2: 3-11

Poderi Dal Nespoli Forlì – Rheavendors Caronno: 1-1

Gara1: 0-5; Gara2: 7-0 (5°)

La Poderi dal Nespoli chiude la regular season con un doppio pareggio nell’ultimo week end di intergirone, opposta a Bollate e Caronno formazioni prima e seconda del Girone A. Sabato contro il Bollate vince gara uno 8-0 al 5° inning e viene sconfitta per 3-11 in gara due, domenica contro il Caronno cede gara uno per 0-5 ma recupera in gara due vincendo 7-0 al 5° inning.
La Poderi dal Nespoli ha concluso questo week end di gare come lo aveva iniziato, sabato ha aperto con una manifesta 8-0 il punteggio contro il Bollate al 5° inning in gara uno e domenica ha chiuso gara due contro il Caronno con una manifesta 7-0 sempre al 5° inning, in mezzo due sconfitte dove le forlivese sono più state assenti dal gioco che presenti.

Sabato si comincia con il Bollate, prossimo avversario a fine mese nei play-off scudetto, il Bollate oppone e Cacciamani la Venezuelana Jamme Jaurez, Cacciamani parte subito alla grande tre strike out sulle prime tre del line up milanese, di contro l’attacco forlivese va subito a segno doppio di Jackson, singolo di Grifagno e doppio di Aldrete confezionano il primo punto. Al terzo inning si riparte da Jackson con un singolo, errore su Grifagno, il singolo di Ricchi vale il punto di Jackson seguita poi da Grifagno che segna sulla volata di sacrificio di Veronica Onofri, 3-0 il parziale. Al quarto inning la spallata definitiva sei le valide messe a segno dalle forlivesi, tre valide consecutive, Cerioni, Onofri Carlotta e Jackson, riempiono le basi, poi il singolo di Piancastelli per il primo punto dell’inning, segue il singolo di Ricchi per altri due punti ed infine il doppio di Aldrete per il punto quarto e quinto che portano il parziale sul 8-0 per le romagnole. L’ultimo attacco del Bollate è chiuso con due strike out di Cacciamani che in 5 riprese concede una sola valida mettendo a segno 10 strike-out. In attacco percorso netto per Jackson 3 su 3, Ricchi 2 su 2 e Aldrete anch’essa 2 su 2 ambedue doppi.

In gara 2 il Bollate continua a tenere nascosti i suoi lanciatori e mette in pedana Bigatton opposta all’americana Donovan per Forlì. La Poderi dal Nespoli parte deconcentrata, apre l’inning con un errore e con due out subisce il primo punto delle milanesi, pareggio immediato delle romagnole 1-1 il parziale, al terzo inning altro passaggio a vuoto forlivese senza battere valide e sfruttando due errori il Bollate segna due punti portandosi in vantaggio 1-3. Su questo risultato il manager milanese mette in campo l’americana Pauly di contro all’inning successivo al sesto il manager forlivese cambia Donovan con Onofri Carlotta, che subisce un punto frutto del 4 errore della gara da parte delle forlivesi. Nella seconda parte dell’inning con due out e due corridori sulle basi Cacciamani batte un triplo radente che poi cerca di trasformare in fuoricampo sulla corsa ma viene eliminata fra casa base e la terza ma nel contempo due punti entrano per il 3-4 parziale. All’ultimo inning 5 valide milanesi e l’ennesimo errore il quinto forlivese fissano il punteggio sul 3-11 a favore delle ospiti.

Domenica alle 14,00 inizia il primo incontro contro la formazione del Caronno, già certa dei play-off, e che il giorno prima aveva vinto il doppio incontro opposta al Montegranaro, le milanesi schierano in pedana l’americana Floyd opposta a Cacciamani. Fino al terzo inning nulla da segnalare, al terzo attacco il Caronno passa con due out il doppio di Floyd e il singolo di Ambrosi portano il primo punto per il Caronno. L’attacco del Forlì è completamente assente. Al sesto inning Carlotta Onofri entra al posto di Cacciamani e al settimo inning viene toccata duro dall’attacco ospite tre valide di cui un doppio basi piene ed un errore della difesa per 4 punti che portano il punteggio sullo 0-5 definitivo.

Gara due si rivede la Poderi dal Nespoli in campo. A Donovan in pedana viene opposta Bollini, al secondo inning il Forlì passa doppio di Aldrete e fuoricampo di Ricchi per il 2-0. Cambio in pedana esce Bollini entra Durot. Terzo inning 4 valide Piancastelli e Aldrete, seguite dalla valida di Cacciamani per il primo punto e di Zauli per il secondo portano il punteggio sul 4-0. Al 4° inning la prima valida del Caronno. Al cambio campo altro cambio in pedana per le lombarde entra Messina al posto di Durot ma le forlivesi ci sono e con due valide consecutive di Grifagno e Piancastelli vengono spinte a casa da Aldrete per il 6-0. All’inning successivo con basi piene e un out basta la volata di sacrificio di Onofri Carlotta per portare a casa Cacciamani per il 7-0 che decreta la fine dell’incontro.

Quattro incontri ininfluenti per la classifica che in queste due giornate non è però ancora riuscita a dare tutti i suoi responsi. Se nella parte alta erano certi e ora confermati gli scontri di play-off frà Bollate contro Forlì e Bussolengo contro Caronno al meglio delle tre gare sabato ed eventualmente domenica 29 e 30 settembre, in coda si sono definiti i nomi delle due formazioni retrocesse in A2, il Nuoro per il girone A e il Montegranaro per il Girone B, manca ancora solo il nome della squadra che dovrà affrontare il Parma nei play-out per la retrocessione, in ballo Sestese e Castelfranco, quest’ultimo dovrà recuperare una gara contro il Caronno non giocata per pioggia, in caso di vittoria delle venete sarà la Sestese a giocare il play-out in caso contrario saranno le venete ad affrontare il Parma per l’ultimo posto utile per la permanenza in serie A1.