ronde-sicurezza

«Oggi è possibile perchè finalmente il sindaco ha varato il Daspo Urbano ed il rafforzamento del Regolamento di Polizia. Speriamo che passi in Consiglio Comunale, ma, attenzione, occorrono alcuni miglioramenti fondamentali, altrimenti “tanto rumore per nulla”. Doveva essere fatto tutto prima? Forse anche da me quando avevo la delega alla sicurezza! Da questo Sindaco si, anche se ha perso tempo, ma prima non era possibile perchè la legge sui “daspo” non c’era e interventi un po’ forti sulla sicurezza il PD non me li avrebbe consentiti. Ora il clima è cambiato e quindi il PD è costretto a tacere. È il momento giusto quindi per lanciare un Corpo di Assistenti Civici sulla sicurezza preparato e formato a cui al Giunta (la prossima), dia maggiori poteri, ma soprattutto li tenga in alta considerazione, ora non è così, purtroppo vengono utilizzati solo per minutaglie e trattati da chi di dovere con sufficienza.
In effetti leggendo la base del nuovo Regolamento, esso prevede sì interventi decisi e precisi contro il degrado e contro le persone che lo causano, regolamentando una infinità di casi. Ma, qui casca l’asino, chi controlla, chi osserva, chi segnala, chi verifica gli interventi fatti in una città di 120.000 abitanti ed oltre 300 kq di superficie?
Non ci sono le forze a meno che, ed il Regolamento qui lo dice “il primo guardiano è la polizia municipale, ma si potrà delegare anche a dipendenti comunali e a volontari”.
Ottima cosa che va fatta subito con corsi specialistici e con persone serie e capaci che vanno motivate, facendo loro capire che il loro servizio è un fiore all’ occhiello per la città e che le loro segnalazioni e osservazioni saranno guardate e soddisfatte con attenzione ed immediatezza».

Giancarlo Biserna Forliperbene