Osteria Trattoria Al Cenacolo

0

Il Cenacolo
Indirizzo: Piazza Ugo Bassi, 3 – Cesenatico (FC)
Recapiti tel. 0547–80418
Giorno di chiusura: mercoledì ma solo in inverno.
Orario di esercizio: pranzo e cena.
Chiusura per ferie: mai.
Si può prenotare e accettanto tutte le Carte di Credito.
Il locale è climatizzato e ha sale all’aperto.

Come arrivare/itinerario consigliato: se arrivi dalla SS Cesena-Cesenatico appena arrivi in città lo trovi sulla sinistra adiacente alla Stazione FFSS. Portarsi sulla FFSS come riferimento.
Parcheggio: A lato. Gratuito.

Ricordi limpidi su questo locale in quel di Cesenatico, uno dei posti più ambiti per la cucina di pesce, parlando degli anni del boom sulla riviera, una cittadina con (troppi?) locali (di pesce?), la scelta è molto articolata, buona gita.
Al Cenacolo l’ho anche trovato alla Festa Artusiana 2017 a Forlimpopoli, devo raccontarvi di quella esperienza. In mezzo ai 60 ristoranti della Artusiana, per l’appunto, assaggiai il Cenacolo. Il piatto era invitante e semplice (quindi maggiore difficoltà): “Zuppa di Monfettini al brodo di Seppia” (by Artusi N° 45), una zuppetta simil-arancione che all’assaggio destò furore. Quel piatto lo classificai al 2° posto sia per la netta pertinenza artusiana che, soprattutto, per la schietta bontà ed anche per la semplicità dello stesso. Dando i voti direi 10 e lode.

Ma eccoci alla nuova interpretazione del Cenacolo. Perché nuova? Perché dal 2013 il locale ha abbandonato il vecchio sito in centro città, datato ma famoso, per rinnovarsi in questo locale completamente rivisto, appena fuori Cesenatico (ma ormai è centro pure qui) a fianco della Stazione Ferroviaria e cambiare pelle. Stop pesce.
Il vecchio locale fu pure un pub di buon livello. Oggi Al Cenacolo: una rivisitazione country, entrando sembra un Saloon americano, mancano le porte a ventaglio come nei film; arredo scuro tutto in legno, travi a vista, ambiente rilassante, caldo in senso lato, ideale sull’invernale.
In questo contesto cosa pensate di mangiare? Menù di terra, ovvio! Ecco la novità eclatante, dopo 25 anni di pesce: la Direzione ha chiuso col deperibile fish. Chi vuole potrà richiederlo ma solo al venerdì.

Altra novità (determinante) il Menù a Prezzo Fisso, PL come lo chiamo io, sta per Pranzo Lavoro: dal lunedì al venerdì (solo a pranzo) potrai mangiare a soli 12 €, una cifra davvero irrisoria con la qualità dell’ottimo ristorante! Il mio “PL” era tortelli verdi-ricotta al ragù (ottimi), polpette “della nonna” (buone) e verdura cotta, ho bevuto solo acqua ma puoi anche chiedere 1/4 vino della Casa, il tutto a soli 12€. 

Quindi trovi un menù 95% di terra con presenza del ricco Tartufo nero-estivo e, in stagione, bianco-invernale, porcini e cacciagione a iosa; interessante il Baccalà che mi dicono (i segnalatori) essere buono. La sera c’è la Pizza (un Saloon del genere la merita!) forno a legna in bella mostra (non abbiamo riscontri, per ora, sulla pizza). Tutti i nostri segnalatori danno indicazioni positive, quindi c’è da fidarsi, eppoi a pranzo mangi con soli 12 euro! Cosa aspetti? Buon pranzo.

Dimensione del locale: ampio con due semi-sale poste all’aperto.
Arredamento, tavola; servizi igienici: Arredo tutto in legno; tavola rustica con tovaglia in tessuto. Bagni Ok. 

Direzione/Chef: Massimo Rossi; più figlio; più famiglia. Da tre generazioni.

Target del locale $$$: medio.

Descrizione Menù.
– Antipasti: affettati misti e formaggi di alta qualità (voto 8); Crostini (cotti alla brace a cena); Squaquarone;
– Primi piatti: Tagliatelle al ragù (Funghi in stagione); Tortelli/Cappelletti/Strozzapreti (vari condimenti, evidenzio: ragù; radicchio e salsiccia; Fossa spinaci e salsiccia); Tagliolini al filetto di manzo datterini e rosmarino; Cappelletti in brodo; Passatelli in bordo; Pasta e Fagioli. (tutto di alto livello, voto globale sui primi piatti: 8,5).
– Secondi piatti: “Ciccia” romagnola, è scritto così sul menù! Grigliata; Costine; Agnello in umido al sugo rosso (voto 8,5); Tagliata; Filetto ai: ferri/pepeverde/aceto balsamico di Modena e Grana; Fiorentina con filetto servita alla pietra; Costata alla pietra (voto globale sui secondi: 8,5).
– Contorni: Insalate; Tegamino di erbette romagnole; Misticanza dell’oste con pancetta croccante, farro, grana, aceto di Modena.
– Pizze: ampia lista sul menù; forno a legna.
– Nel Cestino: Piadina e pane derivato dall’impasto della pizza (ottimo).
– I dolci: pochi ma tutti fatti in casa.
– Caffè/Invecchiati: nella norma.

La Cantina: Etichette e Carta dei Vini. Vino di nota Cantina cesenate; vino della casa buono.
– Olio, Aceto,spezie: Olio di pregio da 0,5 lt. con tappo a norma UE antirabbocco (raro).

Note sul menù / Piatti consigliati: Primi piatti e “Ciccia”.
– Miniere gastronomiche: Baccalà.

Verdetto finale:
Location (il posto/esterno): 7,5
Ambiente (il Locale): 9+
Servizio: 8,5
Voto globale Menù: 8,5
Il voto del Conto: 10 e lode, riferito a pranzo, PL.

Pranzo Lavoro: menù 12 €.
“Sulla Porta”: il locale vanta queste “Placche”, di queste Guide:
– 4live.it
– “Via Emilia Ristoranti” www.viaemiliaristoranti.it
– Euro Toques
– Associazione Professionale Cuochi Italiani.

Puoi provare, in zona, anche questi Ristoranti:
– Casa mia da Silvano – Cesenatico (pesce, livello medio-alto).
– Da qui Burdel – Cesenatico (pesce, trattoria).
– Magnolia – Cesenatico (da recensire).
– Cosa c’è da vedere in zona: Cesenatico, cittadina stupenda, da vivere. Non mancare: Porto canale di Leonardo da Vinci; risale al 1500, vedi le paratoie anti-marea; Porto Canale e barche a vela storiche; Museo della Marineria; Lungomare, Museo Spazio Pantani.