Potere-al-popolo

«E’ con profondo sconcerto e molta rabbia che apprendiamo dei gravissimi episodi razzisti e squadristi consumatisi la settimana scorsa a Forlì ai danni di un giovane e di una donna africani, feriti con dei pallini sparati da una carabina e da una pistola, mentre camminavano per strada.
Mai avremmo potuto immaginare che anche nella nostra città potessero verificarsi atti tanto vili contro gente indifesa la cui unica “colpa” è quella di avere un altro colore della pelle e di essere stata sistematicamente depredata dal colonialismo e dal neocolonialismo di stampo occidentale. L’ideologia dominante, infatti, reputa essere una colpa la ricerca di un futuro migliore per sé e per le proprie famiglie, spesso in fuga da conflitti per procura, dalla miseria e da catastrofi naturali che tanto naturali non sono mai.
Il clima di odio fomentato dall’attuale governo giallo-verde e precedentemente sdoganato dalle disastrose politiche contro gli ultimi realizzate dall’ex ministro Minniti ha condotto a considerare socialmente accettabile la caccia al povero, vale a dire al migrante, al meno protetto.
Potere al popolo Forlì condanna con forza gli episodi violenti perpetrati ai danni delle comunità migranti, confidando che i responsabili vengano presto individuati e non restino impuniti, e sollecita anche i propri concittadini a mostrarsi solidali e solerti a schierarsi contro un’idea di mondo xenofoba e fascista che invece di demonizzare chi maltratta gli indifesi, chi marginalizza gli ultimi e i diversi, concede spazio e agibilità ai potenti di turno e ai loro tirapiedi.
Potere al Popolo Forlì porterà la propria solidarietà a Hugues Messou, è e sarà al fianco delle comunità migranti del territorio e parteciperà con convinzione a tutte le manifestazioni indette allo scopo di dimostrare che non ci si piegherà né alla paura né all’indifferenza. I razzisti non passeranno»!

Potere al Popolo di Forlì