nido Fiocco di neve santa sofia

ll Nido ‘Fiocco di Neve’ di Santa Sofia, struttura pubblica gestita dalla coop. Formula Servizi alle persone, si conferma al passo con i tempi e con le necessità delle famiglie santasofiesi.
Oltre ad ideare tanti progetti idonei alle necessità dei 40 piccoli iscritti, durante l’anno scolastico 2017/2018 le educatrici si sono impegnate anche in un percorso di crescita professionale individuale che le ha portate a confrontarsi con realtà profondamente diverse da quella santasofiese.
Grazie ad un progetto Erasmus, infatti, dal 23 al 26 aprile una delle educatrici del Nido, Laura Piombini, insieme alla coordinatrice pedagogica Fabiola Crudeli, ha partecipato ad un soggiorno in Spagna. Qui, all’istituto di scuola superiore Julio Verne di Leganes, nella comunità autonoma di Madrid, l’educatrice ha potuto farsi portavoce delle metodologie pedagogiche utilizzate dall’equipe educativa santasofiese durante lo svolgimento delle routine giornaliere. Oltre a queste, la delegazione italiana ha presentato i progetti condivisi tra bambini e anziani ospiti della Casa di Riposo San Vincenzo de’ Paoli.
In particolare, ci si è focalizzati sulle esperienze che già dall’anno educativo 2016 – 2017 coinvolgono “nonni” e bambini in una condivisione di esperienze, nell’ottica di un’educazione inclusiva intergenerazionale”, spiegano le educatrici.
I tre progetti che si tengono a Santa Sofia sono la Musicoterapia e la Pet Therapy, svolte abitualmente indoor presso gli spazi della Casa di Riposo, e la coltivazione dell’orto, attività outdoor presso il giardino esterno del Nido e che coinvolge anche i genitori dei bimbi.
Tutte queste attività, gestite con il costante supporto della coordinatrici pedagogiche Michela Olivieri per Formula Servizi alle Persone e Fabiola Crudeli per l’ASP San Vincenzo de’ Paoli, hanno l’obiettivo di rafforzare il rapporto e il dialogo tra generazioni diverse, promuovendo la partecipazione dei soggetti ad attività stimolanti per entrambe le generazioni. A questo, poi, si aggiunge il desiderio di coinvolgere l’intera comunità, a partire sia dalle famiglie dei bambini del Nido, sia da quelle degli anziani.
I progetti presentati in Spagna sono risultati di grande interesse, tanto che una delegazione di professori dell’Istituto Julio Verne ha deciso di visitare Santa Sofia, il Nido e la Casa di Riposo, per conoscerne meglio i servizi e il territorio.
Sono felice di avere potuto partecipare a questo progetto – dichiara l’educatrice santasofiese Laura Piombini -. È stata un’esperienza formativa gratificante sia dal punto di vista personale che da quello professionale e formativo. Credo, inoltre, che il nostro servizio abbia colto una grande opportunità di crescita, a vantaggio dei nostri piccoli utenti”.