Davide-Drei-e-Bus

Nell’ambito delle azioni di valorizzazione, la Giunta Comunale nella seduta di oggi ha deciso di adottare i provvedimenti a partire dal mese di settembre. Novità in arrivo per la mobilità in centro storico. La Giunta Comunale ha deciso, nella seduta odierna, di dare avvio ad una fase sperimentale che prevede la sosta gratuita in tutte le aree a pagamento, nel centro storico e non, contraddistinte dalle strisce blu, a partire dal primo settembre. Le azioni prevedono:
– sosta gratuita dal lunedì al venerdì, a partire dalle ore 18,00, su tutte le aree a pagamento. Anche nelle aree a lungasosta verrà modificato l’orario della tariffazione dalle 8,00 alle 18,00;
– sosta gratuita il sabato pomeriggio, a partire dalle ore 15,00, su tutte le aree a pagamento. Anche in questo caso, nelle aree a lungasosta verrà modificato l’orario della tariffazione, il sabato, dalle 8,00 alle 15,00.
I provvedimenti, che rientrano nel progetto di rilancio del centro storico il cui punto di riferimento è rappresentato dal documento approvato dal Consiglio Comunale nell’ottobre 2017, resteranno in vigore fino al 31 gennaio 2019, per verificare il reale andamento della sosta e permettere, nell’ambito della programmazione dei budget per il 2019, una valutazione degli esiti e la messa a sistema strutturale della sosta gratuita.
Ripristino del transito della linea 4 in centro storico
Sempre nell’ambito della valorizzazione del centro storico e per favorirne l’accessibilità, la Giunta ha deciso di potenziare i collegamenti del trasporto pubblico.
Dal 17 settembre prossimo, in coincidenza con l’inizio del nuovo anno scolastico e con l’entrata in vigore del servizio invernale, la Linea 4 Cava – Ronco torna in centro storico e in Piazza Saffi, con le seguenti deviazioni di percorso:
– da Cava, percorso invariato fino a Viale Vittorio Veneto, deviazione in Corso Mazzini – Piazza Saffi – Via G. Regnoli – Via Oriani – Viale della Libertà, per riprendere il suo attuale percorso dalla Stazione Ferroviaria fino al capolinea del Ronco;
– da Ronco, percorso invariato fino alla Stazione Ferroviaria, deviazione in Viale della Libertà – Corso della Repubblica – Piazza Saffi – Corso Mazzini, per riprendere il suo attuale percorso da Viale Vittorio Veneto fino al capolinea della Cava.
La Linea, pertanto, non percorrerà più la tratta Piazzale del Lavoro – Vespucci – Colombo – Stazione Ferroviaria (che resta comunque servita dalle Linee 1A, 2 e 3). In questo modo, si ripristinano i collegamenti diretti da e per Piazza Saffi per le zone residenziali servite dalla Linea, mantenendo, nel contempo, anche collegamenti diretti con la Stazione Ferroviaria.
Il nuovo percorso assunto dalla Linea 4 andrà, di fatto, a rinforzare i collegamenti tra la Stazione e il nodo di interscambio Libertà Scuole con Corso Repubblica/Piazza Saffi, con corse ogni 12 minuti effettuate in parte anche con mezzi più capienti dell’attuale Linea 1A.
La Linea sarà interamente effettuata con autobus nuovi, da 12 e da 8 metri, alimentati a metano e a basso tasso di inquinamento, con una graduale sostituzione nel tempo con la totalità di mezzi di dimensioni più ridotte.
Le azioni decise oggi – dichiarano il sindaco di Forlì Davide Drei, il vicesindaco con delega alle attività produttive Lubiano Montaguti e l’assessore con delega ai progetti del Centro Storico Marco Ravaiolivanno in continuità con i provvedimenti a favore del centro storico deliberati la scorsa settimana, relativi agli sgravi fiscali per le imprese commerciali e artigiane e alla valorizzazione di Corso della Repubblica e Corso Mazzini, e sono il frutto del tavolo di lavoro condiviso in questi anni con le associazioni di categoria, Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato. Nei prossimi giorni il tavolo verrà riconvocato per una analisi di dettaglio delle azioni fin qui adottate e per la predisposizione di nuove attività collegate, con l’obiettivo comune di accrescere ulteriormente l’attrattività del centro storico, attraverso la promozione dei suoi percorsi e dei suoi assi portanti”.