Armi rubate e vendute: due arrestati

0
Letture: 361

Hanno commesso una gran serie di furti di armi durante le fasi di spedizione tra un’armeria di Forlì e altre parti dell’Italia. Questa è l’accusa a due italiani arrestati (un 43enne ed un 23enne residenti in Puglia) dalla Polizia di Stato del Commissariato di Cesena e dalla Squadra Mobile di Forlì coordinati dal sostituto procuratore del Tribunale di Forlì Lucia Spirito. Uno dei due (il 23enne), approfittando di essere un addetto alla gestione dei pacchi per conto di una ditta di spedizione di Cesena, avrebbe rubato le armi spedite, vendendole a persone ritenute legate alla criminalità organizzata foggiana. I proprietari dell’armeria forlivese e della stessa ditta di spedizioni appena si sono accorti dell’ammanco e della mancata consegna hanno sporto denuncia. Pochi giorni fa il 41enne è stato arrestato in flagranza di reato poco dopo aver sottratto l’ennesima arma consegnata dall’armeria forlivese. A seguito dell’arresto, il Pm ha formulato richiesta di convalida al gip di applicazione della misura cautelare in carcere per entrambi. Alle attività della Polizia di Cesena e Forlì ha fornito un prezioso contributo anche la Squadra Mobile di Foggia.