Alea Ambiente Sindaci

Al coro di proteste dei tantissimi castrocaresi presenti lunedì sera all’incontro informativo promosso dall’Amministrazione comunale in partnership con Alea Ambiente, si unisce il consigliere di opposizione Filippo Turchi (Noi di Castrocaro) che parla di “teatro dell’assurdo. La cosa più incredibile è che a meno di tre mesi dall’avvio del sistema di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, né la Giunta, né gli stessi vertici di Alea Ambiente hanno saputo rispondere in maniera chiara ed esaustiva ai più che legittimi interrogativi dei tanti cittadini presenti in sala. Le risposte fornite alle domande anche più semplici, avanzate da una platea furente, sono state imbarazzanti. E pensare che nei mesi scorsi più di una volta il Sindaco Tonellato e il suo Vice Sanzani hanno pontificato i benefici prodotti dal circuito del porta a porta e più in generale la svolta, in termini di tariffa e presunti risparmi in bolletta, dettata dalla neo società in house di cui fa parte anche il nostro Comune. Peccato che quando si è trattato, come l’altra sera, di arrivare al dunque – incalza il consigliere Turchi – nessuno sia stato in grado di fare chiarezza su alcuni degli aspetti più elementari del servizio. A questo punto non ci resta che sperare in un successivo incontro, che auspico a breve, più fruttuoso del precedente. Potrebbe essere l’occasione, per i tecnici di Alea e la Giunta Tonellato, per fare una più bella figura”.