Tommaso Venturelli giovane cantante forlivese al Forum di Assago con Jovanotti

0

Tommaso Venturelli, forlivese nato nel 1997, è un ragazzo con la passione per la musica. Ha studiato al Dams, e nonostante sia ancora così giovane, sa già come proporsi al pubblico così com’è: nome e cognome, senza maschere. Ha pubblicato in tutto 3 singoli: “Margherita” pubblicato su YouTube il 31 maggio 2017 e “Pago io”, girato al cinema “Apollo” e online dal 21 novembre 2017.
Tra i due video un incontro con Red Ronnie al Fiat Music Studio a Moncalieri e giovedì 7 dicembre 2017, una finale nel Roxy Bar Fiat Music Studio al Teatro Ariston di Sanremo. Il terzo singolo è “Tanto fuori si sta bene”, su YouTube dal 20 febbraio 2018. Nelle sue canzoni racconta la vita di tutti i giorni, sua e del mondo in cui vive.
Tommaso è un autore pop: spontaneo e pieno di carica. Un po’ Cremonini, un po’ Bersani e un po’ Jovanotti. È proprio a quest’ultimo, a Cremonini e agli Articolo 31 che si ispira quando scrive i suoi testi. Grazie all’incontro con il giornalista Red Ronnie e l’organizzazione Fiat Music, Tommaso sarà sul palco del Forum di Milano il 4 luglio 2018 a partire dalle 15,00 con Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti.
Tommaso Venturelli ammette “Sono felice di questa opportunità, anche se sarà comunque difficile, essendo il forum uno dei palazzetti più grandi del mondo, e non vedo l’ora di incontrare Lorenzo per chiacchierare con lui, perchè mi piacciono molto i suoi pensieri ed è una di quelle persone che stimo tanto sia come artista, ma soprattutto come modo di essere“.

Sara Sartoni

CONDIVIDI
Articolo precedenteTra gli stand dell’Artusiana (5)
Articolo successivoA Rocca San Casciano torna il Falò nel Pallone
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).