Proseguono da lunedì 11 giugno a Forlì, nella sede Hera (immagine di repertorio) di via Balzella 24, tre nuovi percorsi di alternanza scuola-lavoro per altrettanti studenti dell’ITTS Guglielmo Marconi e dell’ITC Matteucci. Affiancati dal personale dell’azienda, gli studenti potranno svolgere attività concrete inerenti i processi di lavoro di addetto amministrazione del personale, attività tecniche presidio operativo sistemi acqua e tecnico di laboratorio. Un quarto percorso per addetto attività tecniche impianti si svolgerà presso la sede di via A. Spinelli 60 a Cesena, con una durata di 5 settimane.
Dei 100 percorsi di alternanza scuola-lavoro previsti per il 2017/2018, che avranno una durata variabile fra le 80 e le 200 ore a studente, otto ricadono sul territorio di Forlì-Cesena, dove gli istituti superiori interessati sono due, entrambi di Forlì: l’ITC Carlo Matteucci con due percorsi e l’ITTS Guglielmo Marconi con sei percorsi, che vanno ad aggiungersi ai nove dell’anno scolastico 2016/17.
L’esperienza di quest’ultimo istituto con Hera è stata talmente positiva da essere presentata il 21 marzo scorso a Milano come uno dei 25 casi di successo a livello nazionale inseriti nella ricerca ‘’We4Youth: come accelerare le partnership scuola-impresa’’. Le altre mansioni, nelle quali i ragazzi si cimenteranno dal mese di luglio in poi, dei tre rimanenti percorsi sono quelle di addetto amministrazione del personale, addetto attività tecniche impianti gas e addetto tecnico preventivista.
I percorsi seguono una metodologia basata sull’integrazione tra le competenze lavorative e quelle dei piani didattici. Tecnici e manager Hera fanno da tutor, delineando insieme agli insegnanti itinerari specifici che consentano agli studenti di rafforzare e integrare le competenze già apprese a scuola attraverso esperienze professionali in azienda. Tutte le attività vengono monitorate e sono previsti momenti di valutazione, finalizzati alla crescita dei ragazzi.
Al termine, verranno rilasciate da Hera le attestazioni delle competenze tecnico-professionali acquisite, in linea con gli standard europei. Questo per permettere agli studenti di poter affacciarsi al mondo del lavoro con un curriculum già ricco di esperienze pratiche, oltre a quelle teoriche. Un punto di forza che potrà aiutarli nella ricerca di un impiego in una società sempre più competitiva ed esigente, o nell’orientarsi verso scelte formative precise per il loro lavoro, per esempio il tipo di università.
L’iniziativa integra i percorsi didattici curricolari ed extracurricolari del progetto “Hera ti insegna un mestiere…a scuola”, che l’azienda mette in campo da anni e che prevede sessioni didattiche con il supporto di personale tecnico-professionale Hera, sia in aula che presso gli impianti del Gruppo, in vista della preparazione dei tecnici del futuro. Inoltre, si colloca in linea con i continui investimenti della multiutility sul cosiddetto “capitale umano”, cioè le persone e le loro capacità, vero patrimonio del Paese così come di Hera.