giovani e lavoro

Da martedì 12 a venerdì 15 giugno si tiene a Forlì la conferenza finale del progetto europeo Bagsyouth, acronimo di Building Actions of Guidance Services for Youth Employment Network, ma anche, simbolicamente, una valigia in cui i giovani possono riporre i propri strumenti per affrontare il viaggio verso il futuro. Avviato nel 2016, il progetto europeo ha messo in collegamento sei organizzazioni di cinque paesi diversi, con l’obiettivo di creare una rete internazionale di scambio di esperienze per favorire l’occupabilità ed attivare la partecipazione dei giovani. Il Comune di Forlì ha partecipato come partner, insieme ai Comuni di Linköping (Svezia), capofila, Zagabria (Croazia), Masku (Finlandia), Ciudad Real (Spagna) e a SERN (Sweden Emilia – Romagna Network).
A livello locale il progetto, nato da una proposta del Tavolo Giovani e Lavoro, ha coinvolto circa sessanta operatori appartenenti a diverse organizzazioni del settore (Servizi Comunali, Centri giovanili, Cooperative sociali, Associazioni, Diocesi, Associazioni datoriali, imprese, Istituzioni scolastiche, Università, Techne e Agenzia per lo Sviluppo della Regione Emilia – Romagna). Oltre ad una settantina di giovani (studenti, imprenditori, volontari e in cerca di occupazione), inoltre, hanno partecipato a momenti di confronto dedicati alla raccolta dei bisogni e di indicazioni di lavoro per migliorare i servizi loro dedicati. I risultati di tale lavoro sono confluiti nel piano triennale per la salute e il benessere sociale.
A conclusione del percorso, durato due anni, in cui si sono incontrati e confrontati i protagonisti, a turno, nelle diverse città, Forlì ospita le giornate finali del progetto. La mattina di mercoledì 13 giugno, dalle 9,00 alle 12,30, in Sala Randi in via delle Torri 13, si terrà la sessione plenaria aperta a tutte le persone interessate.
Nella prima parte della mattinata, dopo i saluti delle autorità ed una presentazione generale, ogni partner illustrerà l’impatto che le attività messe in campo hanno avuto sul proprio territorio e le buone prassi che intende trasferire per migliorare la qualità dei propri servizi. Nella seconda parte, i partecipanti potranno interagire con i partner del progetto per approfondire i contenuti di interesse, chiedere chiarimenti sulle esperienze o scambiare riflessioni e riferimenti per eventuali contatti futuri.
La mattina di giovedì 14, i lavori proseguiranno in forma ristretta nella sede di Confartigianato in viale Oriani 1, con gruppi di lavoro riservati a quanti hanno partecipato direttamente alle attività transnazionali. Verranno raccolti gli elementi metodologici ritenuti rilevanti per la definizione di linee guida per buone prassi in tema di servizi di informazione formazione e accompagnamento dei giovani al lavoro. Si valuteranno, inoltre, eventuali possibilità di sviluppo delle collaborazioni tra i partner.
Nei pomeriggi gli ospiti visiteranno alcune realtà significative del nostro territorio, dove potranno incontrare, in particolare, operatori e giovani e proseguire lo scambio di esperienze. Mercoledì sera, infine, gli ospiti europei saranno accompagnati in un tour di visite ed assaggi nell’ambito del Mercoledì dell’Europa, grazie alla collaborazione con Forlì nel Cuore. Ultimo appuntamento per i saluti e il rilancio dell’amicizia giovedì sera a Bertinoro, per gustare la tradizionale “ospitalità” del Comune e della città.