studio-dentistico

A seguito di controlli effettuati dal Nas di Bologna sull’esercizio abusivo della professione medico-sanitaria, in Emilia Romagna 22 persone sono state denunciate e due ambulatori privi dei requisiti di legge del valore di un milione di euro sono stati chiusi. I falsi medici curavano i denti, prescrivevano diete dimagranti, facevano fisioterapia a persone con problemi motori, assistevano anziani, il tutto senza avere alcun titoli per farlo. Nel corso dei controlli, avvenuti dal secondo semestre del 2017 ad oggi, sono state controllate in modo capillare oltre sessanta strutture (studi medici, studi dentistici, poliambulatori, studi fisioterapici) nelle province di Forlì-Cesena, Rimini, Ravenna, Bologna, Ferrara, e in alcune di queste sono state riscontrate diverse situazioni di non conformità, con risvolti di rilevanza sia penale sia amministrativa. Il caso più eclatante è stato scoperto proprio nella nostra provincia, dove quattro odontotecnici sono stati denunciati perchè facevano i dentisti senza aver conseguito la laurea e due strutture sono state chiuse.