Risparmi & Investimenti”, questo il titolo del seminario che si terrà giovedì 31 maggio alle ore 18,30 al Circolo della Scranna in corso Garibaldi a Forlì (foto di Renzo Zilio) organizzato da Riccardo Minghetti, consulente finanziario indipendente. Dopo gli ottimi riscontri raccolti con il corso di formazione, informazione e educazione finanziaria organizzata insieme a Confartigianato e rivolto principalmente agli imprenditori, Minghetti apre la platea al pubblico dei privati raccontando quali sono i principali fattori da tenere in considerazione per costruire basi solide per un futuro più sereno.
Oggi più che mai è fondamentale focalizzare l’attenzione sulla protezione del patrimonio e sulla sua crescita – spiega Minghetti – per questo è necessario conoscere i pilastri su cui costruire effettivamente una strategia che guardi al futuro e che offra certezze. L’incontro di giovedì mira proprio a questo, ad informare, offrire strumenti pratici e sfatare qualche mito sul mondo della finanza e del risparmio”.
Con la crisi alle spalle e un futuro che si deve costruire oggi, tra incertezze politiche e mercati turbolenti, non è certamente facile districarsi in questo settore. Chiedersi, infatti, dove poter investire i propri risparmi e come diventare, di conseguenza, buon investitore sono dubbi più che legittimi a cui l’incontro con Riccardo Minghetti cercherà di dare risposta. “Nel corso dell’evento – illustra ancora il relatore – si parlerà di risparmi ed investimenti, trasformando l’incontro in un’utile e semplice guida volta a capire e scegliere dove investire i propri risparmi in modo efficiente, creando valore nel tempo e proteggendo il proprio patrimonio, che prima di tutto è un diritto”.
Investire, in oro, acqua, petrolio, pensare a crescere insieme alle aziende etiche, sono solo piccole sfaccettature di un mondo complesso che serve conoscere e capire, senza vincoli, uscendo anche dalle logiche dei grandi istituti di credito: questo per essere obiettivi e coerenti in un percorso che punta a tutelare in primis il risparmiatore.
L’indipendenza di Riccardo Minghetti è l’elemento che fa la differenza. In modo chiaro e corretto è in grado di leggere i mercati, spiegarli e prevederne gli andamenti avvalendosi della sua esperienza e di strumenti professionali, fornendo inoltre a tutti la possibilità di interpretarli, puntando più sul fattore umano che sulla “profittabilità”.
La relazione umana è un elemento imprescindibile – conclude Minghetti – nel settore della consulenza finanziaria si è già sentito fin troppo parlare di brutti episodi, di furbetti che come si suol dire scappano con la cassa a discapito dei risparmiatori, o che praticavano una finanza fin troppo creativa. E’ fondamentale oggi instaurare un rapporto di reciproca fiducia, è importante metterci la faccia”.