m5s-Galeata

Martedì nel teatro Carlo Zampighi di Galeata la lista Movimento 5 Stelle di Galeata ha presentato il suo programma. La serata è iniziata in modo inaspettato. Prendendo la parola Mauro Rossi, candidato vicesindaco, dopo aver salutato i presenti, ha annunciato che la presentazione sarebbe iniziata con l’inno di Mameli per dimostrare il sostegno del Movimento 5 stelle alla Costituzione Italiana, al Tricolore, alla sovranità e autodeterminazione del popolo italiano. Tutti i presenti si sono alzati in piedi e si sono uniti nel cantare l’inno nazionale. All’ingresso era stato loro consegnato il programma dei pentastellati assieme a un foglio con la prima strofa dell’inno. Il programma è quindi proseguito con Luca Taffetani, candidato sindaco e veterinario e ispettore alimentare dell’Ausl di Romagna, che ha spiegato che un requisito imprescindibile per tutti del movimento che partecipano alle liste elettorali è l’onestà. Tale requisito è certificato attraverso il casellario giudiziario generale (penale e civile) e il certificato dei carichi pendenti, richiesto alle autorità competenti prima di poter essere inseriti nelle liste elettorali. Questo requisito deve essere presente nei candidati per tutto il percorso politico. Solo dopo aver ottemperato a questo requisito, la lista riceve l’autorizzazione a utilizzare il logo del Movimento dalla direzione nazionale.
In seguito è intervenuto Mauro Rossi, imprenditore nel campo del turismo e dell’informatica, spiegando che le intenzioni del Movimento sono individuare risorse da utilizzare per la crescita dell’economia locale attraverso un ufficio che si curi della ricerca di finanziamenti per tutte le aziende e per nuovi imprenditori che vogliano incamminarsi nella via dell’impresa. Ha focalizzato come spesso le startup incontrino problemi nei primi anni di attività costringendone molte alla chiusura. La formula per il superamento di questo problema, secondo Mauro Rossi, sarebbe l’affiancamento di un ufficio preposto al monitoraggio e all’assistenza delle nuove aziende e l’assistenza nel reperimento di fondi attraverso il Medio Credito 5 Stelle, un sistema nato specificamente nel sostenere nuovi progetti con la partecipazione di banche su tutto il territorio nazionale.
Riccardo Brugnola, lauree in Scienze Naturali e Botanica, candidato assessore all’ambiente e territorio, ha illustrato gli interventi necessari per la manutenzione e valorizzazione delle vie che portano all’Abbazia di Sant’Ellero e degli altri siti archeologici. Brugnola ha poi accennato al progetto della lista di creare un accantonamento Fondo Rischi da tenere disponibile per interventi rapidi in caso di danni causati da calamità atmosferiche sempre più frequenti. Pietro Paolo Rotundo ha accennato alla parte del programma che riguarda le politiche giovanili attive. Albano Magnani ha riferito circa i progetti della lista di incrementare gli standard di sicurezza attraverso il sistema di “Controlllo di Vicinato”, già attuato in alcuni comuni della provincia, e sull’intenzione di attuare una stretta sorveglianza dei flussi migratori allo scopo di individuare irregolarità.
Ripresa la parola Mauro Rossi ha ribadito la volontà di esercitare la massima trasparenza nelle le attività amministrative del Comune, utilizzando i mezzi esistenti e creandone altri per consentire la massima partecipazione di tutti i cittadini. Parafrasando la frase dei primi pentastellati in parlamento ha detto: “Apriremo il Comune di Galeata come una scatoletta di tonno”, questo nell’ottica di creare la massima trasparenza tra amministrazione e cittadini. Luca Taffetani ha concluso la serata con i ringraziamenti a tutti gli intervenuti lanciando lo slogan che la lista ha fatto propria in questa campagna: “L’Italia sta cambiando. Cambia Galeata con noi!”.
La lista ha inoltre diffuso la nuovo foto ufficiale collegandola all’hashtag #IlMioVotoConta in linea con l’iniziativa promossa da Luigi Di Maio che si sta diffondendo in tutta Italia.