ricchi-beatrice-battuta

Poderi Dal Nespoli Forlì – Diomedi Montegranaro: 2-0

Gara1: 10-0; Gara2: 7-0

Nove inning e 2:15 di tempo è quanto è bastato alla Poderi dal Nespoli a sbrigare la pratica Montegranaro. Nella terza giornata del campionato di serie A1 la Poderi dal Nespoli sul diamante forlivese del Buscherini ha nettamente battuto la formazione marchigiana della Diomedi Montegranaro per 10-0 al quarto inning gara 1 e 7-0 al quinto inning gara 2.
Le marchigiane orfane del pitcher americano Reeder (fuori per squalifica) hanno trovato sulla loro strada una squadra forlivese concentrata e determinata a fare punti per la classifica, in gara uno una strabiliante Cacciamani non lascia niente alle ospiti e nei tre inning lanciati, costruisce una mini no-hit non concedendo valide e l’unica base ball concessa all’americana Prantl che viene poi colta rubando in seconda dalla perfetta assistenza del catcher Aldrete all’interbase. L’attacco romagnolo è subito sul pezzo, al primo inning passa a condurre, Grifagno in base per ball corre a casa sul lungo doppio di Ricchi, oggi la più prolifica (3 su 5 nel box con un doppio e un HR) il raddoppio ad opera di Ricchi che sfrutta un errore di assistenza avversario 2-0 il parziale. Al terzo inning altra spallata forlivese, con Grifagno in base Aldrete colpisce un fuoricampo e porta il punteggio sul 4-0. Lo staff forlivese sostituisce Cacciamani ed inserisce Onofri Carlotta in pedana, la nuova entrata fa a pieno il suo dovere un strike out e due rimbalzanti in seconda base chiudono la parte alta del 4 inning. Anche il tecnico del Montegranaro effettua il cambio in pedana fuori Luconi dentro Giudici, che inizia con una baseball a Onofri e a Grifagno, dopo l’avanzamento su lancio pazzo terza e seconda occupate, Calixto le sostituisce a correre sulle basi dalle giovani Muzzini e Alessio, nel box va Aldrete ma viene passata in base, Ricchi entra nel box e continua la sua giornata si, singolo per lei e due punti a casa, viene seguita da Cacciamami con un doppio per altri due punti, Cacciamami che poi ruba la terza sul lancio pazzo e poi corre a casa base sempre su lancio pazzo, corsa che chiude anzitempo la gara per manifesta sul punteggio di 10-0, otto le valide per la Poderi dal Nespoli, zero per le marchigiane. Tempo totale 1:10 minuti quasi un record.

Gara 2 le marchigiane ripresentano in pedana Luconi e per Forlì sale in pedana Zanotti. La Poderi dal Nespoli apre con un punto il primo inning, con due corridori in base Ghilardi base-ball, per lei record tre turni alla battuta tre basi-ball e Grifagno valido, la mazza di Ricchi colpisce ancora, lunga battuta a sinistra al volo dall’esterno, battuta che permette la corsa a casa di Ghilardi 1-0 il parziale. Al terzo inning la prima ed unica valida delle marchigiane ad opera di Renzi ma il corridore non va poi oltre la seconda base. La Poderi dal Nespoli prova ad accelerare con Ghilardi in base per ball, per la seconda volta nella partita, avanza in seconda base su sacrificio di Grifagno, all’Americana Aldrete viene data la base gratuita, sarà poi il singolo di Cacciamani a spingere a casa Ghilardi e con corridori in seconda e terza un lancio pazzo permette la corsa a casa di Aldrete per il 3-0 parziale. Arriviamo al quinto inning con Zanotti che controlla grazie anche alla perfetta difesa le mazze avversarie. Al cambio campo la squadra marchigiana sostituisce Luconi con Giudici in pedana. l’attacco forlivese apre con l’ennesima base-ball su Ghilardi, a questo punto Grifagno batte un triplo che spinge a casa Ghilardi, segue la seconda base intenzionale a Aldrete ma Ricchi, chiude in bellezza la sua prova, colpisce un Home Run da 3 punti portando l’incontro sul 7-0 e chiusura anticipata della gara per manifesta con le romagnole che infrangono il record precedente di durata, appena 64 minuti.
Vittoria preventivata alla vigilia e portata a termine nel migliore dei modi, con questi due successi la squadra forlivese sale a quattro vittorie e scavalca in classifica le Thunders di Castelfranco che domenica mattina hanno ceduto, sul proprio campo alla capolista Bussolengo, 0-3 e 6-12 i due finali di gara. Nell’altro incontro in programma le Blue Girls ottengono il doppio successo ai danni della Sestese, in gara 1, sofferta vittoria all’ottavo inning 2-1 con punto della vittoria segnato su lancio pazzo, gara 2 chiusa in controllo per 4-1.
Nel girone A il Bollate continua imbattuto e regola il Saronno 6-0 e 3-0 i finali, rimane in scia il Caronno che a Collecchio vince i due incontri con le parmensi 0-4 e 3-7, infine l’Old Parma che in trasferta a Nuoro sbaraglia la squadra di casa, orfane delle straniere, 1-15 e 1-9 i risultati dei due incontri.