cinema

Venerdì 1 giugno è il giorno in cui, alle ore 16,00, all’Ex Atr  in via Ugo Bassi 16 a Forlì, debutta Cortodoc, la sezione competitiva di Meet the Docs!, vero e proprio festival nel festival realizzato in collaborazione con le principali rassegne del territorio: Sedicicorto, Malatesta Short e Amarcort. In gara circa quindici cortometraggi provenienti da tutto il mondo, con storie indimenticabili seppur brevi.
Alle ore 19,00 torna invece Glocal con il documentario Emigrare a Forlì, realizzato da due studentesse di mass media e politica, Sofia Calderone e Miriam Ferrieri che, al termine della proiezione, dialogheranno con Raoul Mosconi assessore alle politiche di integrazione sociale, pace e diritti umani, Massimo Tesei di Forlì Città Aperta e Maria Laura Lanzillo docente dell’Università di Bologna e direttrice Mmp WebTv.
L’attualità e il contemporaneo fanno da padroni anche nella proiezione delle ore 21.00, con uno dei documentari più coraggiosi degli ultimi anni: Binxet – sotto il confine. Girato nel nord della Siria, ai confini con la Turchia, racconta della lotta dei curdi del Rojava contro l’Isis e contro la Turchia di Erdogan, della viltà dell’Occidente e di una speranza che si fa sempre più sottile. Un racconto non solo di guerra, ma anche di umanità e forza, intimo e scioccante, come ogni viaggio tra la vita e la morte. Ad approfondire il perché della necessità di questo viaggio ci saranno il regista Luigi D’Alife, che porterà anche la testimonianza di alcuni resistenti italiani dell’YPG, e Francesco Strazzari, docente di Scienza Politica e Relazioni Internazionali alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.
Visto che il festival vuole essere anche un momento di festa e gioia, al termine della proiezione ci sarà un djset molto atteso, quello dei Santii, due forlivese che sta sbancando in tutto il mondo.