Corte S.Ruffillo Dovadola

Venerdì 18 maggio, alle ore 19,30, alla Corte San Ruffillo, in via San Ruffillo 1 a Dovadola, si terrà l’inaugurazione della mostraFlores-Calì. Il verso dei fiori“, personale di Cosetta Gardini. Insieme all’artista interverranno Sara Vespignani, titolare di Corte San Ruffillo, e Gabriele Zelli.
Alle ore 20,30, per chi desidera fermarsi, il ristorante di Corte San Ruffillo proporrà la ormai tradizionale “Cena dei fiori” (costo 39 euro a persona, per conoscere il menù consultare il sito www.cortesanruffillo.it). Per informazioni e prenotazioni 0543934674 – 3489404101.
“Flores-Calì. il verso dei fiori” è il titolo pensato da Cosetta Gardini una mostra che coinvolge tre arti, tre tecniche espressive, tre passioni pittura, grafica, calligrafia, che sono anche un lavoro essendo fondatrice, insieme a Giuseppe Tolo, dell’agenzia di comunicazione Casa Walden, realtà che da più di 30 anni opera nel mondo della comunicazione e della progettazione grafica per enti pubblici e per aziende private.
La sua formazione artistica, i suoi studi di illustrazione, i continui aggiornamenti e workshop su strategie di comunicazione e progettazione sono elementi che conferiscono una connotazione artistica assolutamente originale a ogni lavoro che realizza per i suoi committenti.
La mostra è un omaggio che Cosetta Gardini, prima di tutto, fa a se stessa manifestando un bisogno di esprimersi in maniera personale, senza però dimenticare tutto quel bagaglio di esperienza assimilato in tanti anni di lavoro messo in evidenza in ogni tela.
Inoltre la mostra è un omaggio e una dedica speciale a Massimo Zattoni, scomparso prematuramente nel 1990, amico e compagno quando insieme muovevano i primi passi verso le loro passioni, per Cosetta la grafica, per Massimo la fotografia.
Cosetta dipinge fiori, dipinge dediche, messaggi calligrafici, usa gli elementi della natura e i colori con una tecnica e un uso del pennello perfetti, ma non lo fa in maniera didascalica e “scolastica”, lei compone a mano veri e propri manifesti pittorici, manifesti pop, alla stregua di grafici e illustratori degli anni ‘50 che nei primi manifesti pubblicitari immortalavano scenette o situazioni e momenti per promuovere un prodotto commerciale.
In mostra non c’è un prodotto da vendere, ci sono emozioni e un messaggio poetico capace di arrivare a chiunque, che a sua volta lo percepisce e lo interpreta con la propria sensibilità.
Fiori non casuali, fiori legati a personaggi, fiori legati a storie, fiori che accompagnano le scritte di calligrafia che riportano i loro nomi in volgare e in termini scientifici, fiori che fanno da cornice e da sfondo a originali cocktail dedicati alle donne, agli innamorati, ai presenti.
Il segno pittorico, il contesto grafico, la tecnica calligrafica, l’elemento artistico evidenziano la grande maestria, la sensibilità e lo studio attento e preciso che Cosetta esprime quando dipinge.
“Flores-Calì. il verso dei fiori” trova il suo spazio nella splendida cornice di Corte San Ruffillo, un’antica casa canonica del 700 nelle colline forlivesi, nelle sale, intime e ricercate, del ristorante dove si respira eleganza, cura e soprattutto il senso del bello, bello per l’anima, per gli occhi e per il palato.
A Corte San Ruffillo si è scelto di lavorare artigianalmente le materie prime. Mani amorevoli e sapienti, unite ai prodotti del posto sono gli ingredienti segreti per le ricette, veri dettagli indispensabili per un prodotto di alta qualità.
Ecco, le stesse mani, amorevoli e sapienti, sono quelle di Cosetta, sono l’ingrediente segreto per i suoi quadri e per i lavori di Casa Walden, prodotti di alta qualità.
La mostra resterà aperta fino al 6 luglio e sarà visitabile negli orari di apertura del ristorante.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCampus Festival 03
Articolo successivoVisite guidate alle Pievi di Barisano e di Pieve Acquedotto
Lo Staff comprende tutti i membri di 4live. Attivo fin dalla nascita di 4live (01.07.2011) ha lo scopo di comunicare tutte le informazioni e novità relative al nostro progetto.