terra spazio

Earth, un giorno straordinario
Genere: documentario
Regista: Richard Dale
Trama – È un film documentario sulla Terra. Quasi una dichiarazione d’amore, un omaggio a questo nostro pianeta blu e verde e alle creature che vi abitano. La voce narrante è quella di Diego Abatantuono e accompagna lo spettatore in viaggio alla scoperta di continenti, oceani, ghiacciai e luoghi incontaminati popolati da animali le cui storie s’intrecciano sullo schermo. È come una finestra aperta sul mondo naturale che permette a grandi e piccini di osservare gli animali in azione. Soprattutto quelli selvatici; leoni, zebre, pinguini, giraffe, serpenti e iguane, seguendo la loro vita nel corso di un’intera giornata, dall’alba al tramonto, dentro una natura dove vige la legge del più forte. Ma anche l’amore protettivo della madre.
Il film ha delle immagini bellissime dei vari luoghi del pianeta, che fanno sognare e ci stupiscono per i paesaggi meravigliosi. La potenza e la forza/ferocia della natura vengono raccontate in modo essenziale, senza dare giudizi. Il film è un evento speciale all’interno della giornata mondiale della Terra. Il film non dà consigli sul comportamento circa il rispetto della natura, ma la mostra in tutta la sua bellezza ed importanza, lasciando libero lo spettatore di far prevalere la propria coscienza. per questo motivo la valutazione per noi è ottima e ne consigliamo la visione a tutti. Soprattutto a chi è genitore di bambini che ancora devono imparare a conoscere ed amare il loro pianeta e a rispettarlo, per evitare conseguenze disastrose per tutti. I bambini possono essere orientati verso questa sensibilità già nelle famiglie che sono le prime fonti educative a questa consapevolezza.

Loretta Spada e Cecile (Sve)

CONDIVIDI
Articolo precedenteI vini forlivesi arrivano a Cattolica per Wein Tour 2018
Articolo successivoL'incontro "Individuo e persona, individualismo e personalismo non sono sinonimi"
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).