Un libro sul cancro della laringe a cura del forlivese Andrea De Vito

0
Letture: 219

È a cura del dottor Andrea De Vito, e del professore Claudio Vicini, dell’otorinolaringoiatria dell’ospedale di Forlì, il nuovo volume dal titolo “Laryngeal cancer“, edito da Nova Science Publishers di New York. Il cancro laringeo è uno dei più comuni tumori della testa e del collo. I contributi pubblicati nel volume dimostrano che il miglior approccio diagnostico è il risultato di una valutazione multidisciplinare, endoscopica completa, imaging appropriato e bioptica mirata. La terapia può quindi essere adattata alla patologia, allo stadio della malattia e personalizzata al paziente.
Il libro – spiega il dottor De Vito – è stato commissionato per gli articoli scritti e pubblicati in ambito oncologico dal gruppo dell’Otorinolaringoiatria forlivese, in primis quelli sulla applicazione della Narrow Band Imaging (una tecnica endoscopica che enfatizza la vascolarizzazione mucosa di carcinomi superficiali sulla base del loro aspetto neo-angiogenetico, nella diagnostica, e nella terapia chirurgica otorinolaringoiatrica) e sulla chirurgia robotica applicata al laringe. Si tratta di un testo monografico, incentrato sul cancro del laringe, scritto con il contributo del sottoscritto, di Claudio Vicini e di Sheng-Po Hao, professore di otorinolaringoiatria, capo dipartimento testa-collo di Taiwan e presidente della società ORL dell’Asia-Oceania, con il quale collaboriamo da anni“.
I diversi capitoli – conclude De Vito – che affrontano il cancro del laringe, dai fattori di rischio, alla diagnosi e alla terapia chirurgica e medica, sono stati scritti innanzitutto dai colleghi di Forlì, che formano il gruppo multidisciplinare oncologico testa-collo, sia dei medici dell’ORL che da quelli dell’Irst, con il contributo di colleghi di fama nazionale e internazionale, tra cui il professore Roberto Puxeddu, ordinario di otorinolaringoiatria e direttore clinica ORL Università di Cagliari. Non da ultimo il libro ha ricevuto l’endorsement del professore David Eisele, eminente professore otorinolaringoiatra di Baltimora”.