palazzo-cariromagna biondo flavio

L’annuale tornata di primavera dell’Accademia degli Incamminati di Modigliana si è tenuta stamattina a Forlì, nei locali della Cassa dei Risparmi in via Flavio Biondo 16. I lavori sono iniziati alle ore 10,00 ed il tema scelto è stato “1918-2018: una grande corsa”. In apertura c’è stata la consegna del “Vincastro d’Argento – Premio a una Vita” a Dino Amadori presidente dell’Istituto Oncologico Romagnolo. L’introduzione è stata a cura di Venerino Poletti presidente dell’Accademia, a coordinare i lavori Sara Samorì assessore allo sport del Comune di Forlì. Gli interventi programmati sono stati nell’ordine: Antonio Patuelli presidente d’Onore dell’Accademia con la relazione “Insegnamenti per l’avvenire”, Sandro Rogari “1918: viaggio al termine della notte”, Roberto Balzani “1968: Ce n’est qu’un début”, per concludere con Poletti “1918-2018: La scienza soprattutto”. Per gli accademici che vorranno trattenersi per le visite guidate ai Musei di San Domenico, per la mostra “L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio”, le partenze sono previste alle ore 15,00 e alle ore 16,00.
Motivazione della più alta onorificenza accademica, “Vincastro d’Argento – Premio ad una Vita”, al socio Dino Amadori oncologo di fama internazionale. “L’Accademia degli Incamminati – grata per l’attività profusa nell’arco di una vita per lo studio e la ricerca in ambito sanitario ed oncologico che tanto ha contribuito al bene comune ed ha dato lustro alla nostra Romagna – gli conferisce il Vincastro d’Argento”.