Incredibile, ma vero! Piero Maroncelli, musica e società segrete nell’800 forlivese”, è il titolo del prossimo appuntamento del Gaddi Festival 2018, rassegna d’incontri legati alla valorizzazione del patrimonio storico-musicale della città di Forlì, e del Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi. L’incontro avrà luogo domenica 22 aprile, alle ore 16,00 al Museo Romagnolo del Teatro di Palazzo Gaddi, in Corso Garibaldi, 96, e proseguirà al Museo del Risorgimento e la Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale “Angelo Masini”. L’ingresso è libero.
Furono due le principali figure di spicco della storia della musica forlivese legate alle società segrete dell’800. Il celebre tenore Giuseppe Siboni ed il patriota Piero Maroncelli. Aspetto ancora per lo più inedito della figura di quest’ultimo è proprio la sua professione di musicista. Talentuoso compositore, compagno di studi ed amico intimo di Gaetano Donizetti, egli legò alla musica gran parte della propria vita. Se fu infatti la composizione di un inno il pretesto per il suo arresto, dopo i drammatici anni di reclusione nella fortezza dello Spielberg, accanto a Silvio Pellico, tentò di ricostruirsi un futuro negli Stati Uniti d’America, dove proprio la musica lo rese protagonista, negli anni ’30, di una straordinaria avventura riguardante la diffusione del repertorio lirico italiano a New York, in particolare dell’opera di Gioacchino Rossini. Accanto alla moglie, il contralto Amalia Schneider, ed alla vulcanica figura del letterato Lorenzo Da Ponte, già librettista di Mozart, Maroncelli prese parte ad una pagina oggi dimenticata di storia della musica italo-americana, tramandata dalla penna stessa di Da Ponte, nel suo ultimo scritto del 1833, dal titolo “Storia incredibile ma vera”.
L’incontro vedrà il contributo della studiosa Flavia Bugani, che approfondirà la figura del celebre personaggio storico forlivese e del suo legame con la Carboneria, attraverso una visita esclusiva alle sale del Museo del Risorgimento, appositamente aperte al pubblico per l’occasione. A seguire il celebre chitarrista Piero Bonaguri interpreterà musiche ottocentesche e contemporanee su temi italiani per lo più tratti dalle opere di Rossini.
Durante il pomeriggio copie degli opuscoli di Flavia Bugani, “Piero Maroncelli. Materiali per un itinerario attraverso il Museo del Risorgimento, la Biblioteca e la città.”, ed altri testi inerenti al tema trattato, verranno regalati ai partecipanti attraverso un sorteggio. L’iniziativa ha lo scopo di favorire simbolicamente la divulgazione dei temi culturali promossi dal Festival, offrendo al pubblico un’ulteriore opportunità di approfondimento della ricca storia della musica e dello spettacolo legata al nostro territorio.
Il Gaddi Festival 2018, a cura del raggruppamento ForlìMusica, è reso possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Forlì, i Lions Clubs Forlì Host, Forlì-Cesena Terre di Romagna, Forlì Valle del Bidente, Forlì Giovanni de’ Medici, il Leo Club di Forlì, la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e l’Istituto Musicale “Angelo Masini”, la Biblioteca Comunale “A. Saffi” di Forlì – unità fondi antichi, manoscritti e raccolte Piancastelli, l’IBACN della Regione Emilia-Romagna.