Copia-sentenza-condanna-processo-ruffilli

Donata alla città di Forlì, in occasione della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, copia della sentenza di condanna emessa nel 1990 dalla Corte d’Assise di Forlì nel processo per l’omicidio del Senatore Roberto Ruffilli.
A donarla Giuseppe Giordano, all’epoca responsabile della Sezione Antiterrorismo della Digos di Forlì, che è stato ricevuto in Municipio dall’Assessore alla Legalità, Maria Grazia Creta.
“Desidero ringraziare Giuseppe Giordano per questa importante donazione che avviene in occasione di una giornata storica per la nostra città – ha detto l’Assesore Creta -. Il testo della sentenza sarà collocato nella nostra Biblioteca a disposizione dei cittadini e dei ragazzi, quale segno e messaggio dei valori di giustizia, legalità e democrazia”.

Domani saranno 30 anni – scrive in un post pubblicato su Facebook il sindaco di Forlì Davide Dreidal giorno in cui Roberto Ruffilli, professore della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, senatore della DC di cui era responsabile del dipartimento “Stato e Istituzioni”, consigliere politico dell’allora Presidente del Consiglio De Mita, venne barbaramente ucciso dalle Brigate Rosse nella sua casa di Forlì. Fu un fatto che getto’ una tranquilla città di provincia nella terribile angoscia di essere finita nel buio della stagione del terrorismo da cui il Paese cercava di uscire combattendo gli strascichi degli anni di piombo. Ma Forlì reagì con coraggio e tanti cittadini collaborarono fin da subito con magistratura e forze dell’ordine e in poco tempo il nucleo dei terroristi venne fermato e assicurato alla giustizia. Roberto Ruffilli era un uomo sobrio e mite, che viveva la sua statura accademica e istituzionale lontano dai riflettori, ma non dal senso dello Stato a cui dedicava il suo pensiero e il suo tempo. Per questo fu facile bersaglio di chi lo Stato e la sua architettura istituzionale volevano abbattere. Forlì da allora ricorda Ruffili ogni anniversario con eventi per celebrarne il sacrificio e la memoria, e ogni giorno con un intenso lavoro che facciamo in collaborazione con la Fondazione a lui intitolata e soprattutto con le scuole della nostra città, per ripercorrere e sviluppare il suo pensiero e la sua opera sulla riforma delle istituzioni, attuale oggi più che mai. Quest’anno, XXX anniversario, la commemorazione vedrà la partecipazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che onorerà Forlì con la sua presenza in onore del suo collega e amico Roberto Ruffilli“.