12-Rally-di-Romagna

Sabato 8 e domenica 9 aprile si è svolto il 12° Rally della Romagna che ha ridato i colori anche allo storico rally Colline di Romagna, 28° edizione. Sotto l’egida dell’organizzatore Proseven a conduzione del navigato Gabriele Casadei, in un week-end con un meteo fantastico, il rally si è svolto regolarmente con una massiccia affluenza di pubblico che si è assiepato sulle colline cesenati. Il rally era tutto su asfalto ma con alcuni tratti insidiosi cioè “sporchi” di terra, e tanta polvere: insomma i pericoli non sono mancati come il ritiro del campione De Cecco con la Yundai Y 20 ed altri incidenti senza conseguenze per nessuno. Partenza ed arrivo in centro a Savignano sul Rubicone nella bella coreografica antica piazza.
L’equipaggio Ottaviani-Graffieti si presentava alle competizioni dopo ben 4 anni di assenza.
Il risultato ottenuto è veramente significativo. Con una non più giovane Renault Clio 2,0 Williams Gruppo A (elaborazione speciale; Gruppo N derivate di serie) presa a noleggio dalla Teknocar di Mauro Dogati, il pilota Enrico Ottaviani (casato d’arte serve ricordare il mitico Zio Edo Ottaviani pluricampione italiano) navigato da Fabio Graffieti sono riusciti a vincere la loro categoria e ad imporsi molto in alto nelle classifiche generali. Non sono mancate le paure date da difficoltà di inserimento in curva dovute principalmente agli pneumatici che tenevano a fare “dritto” sulle curve strette: scaldandosi il problema è andato scemando. La classifica dell’equipaggio Ottaviani-Graffieti:
– 1° sul loro gruppo A7 cioè 2.000 gruppo A
– 2° sulle 2 RM (due Ruote Motrici)
– 7° assoluto (una sessantina i partecipanti), un successone.
Un piazzamento degno da veri campioni. Ora il lancio programmatico su rally nazionali ed internazionali anche con l’ausilio del nuovo arrivato nel Ponte Giorgi Team che da anni coccola l’equipaggio, l’ex-navigatore rally Pierluigi Arpinati già Promoter di piloti del calibro di Vincenzo Bongiovanni, Fabrizio Bertaccini e del nove volte campione Rally il meldolese Bruno Bentivogli, che farà da pierre ai due ragazzi campioni. “Puntiamo ad un lancio programmatico e nostrano dei nostri campioni con azioni di marketing mix; infine pensiamo a Montecarlo per il prossimo anno” ha dichiarato il pierre.