Baskers Biscaro

Baskers Forlimpopoli – Bellaria Basket: 59-77

È ancora una volta una partenza ad handicap a punire i Baskérs che cadono, sulle tavole amiche del PalaPicci contro una lanciatissima Bellaria.
Rispetto alle ultime due uscite, però, nel solco iniziale sono maggiori i meriti degli avversari che i demeriti degli scarsi. Sin dalle prime battute, infatti, i rivieraschi iniziano a martellare la retina con percentuali irreali: nel primo quarto è Tassinari a dare il la, seguito da uno Scarone implacabile. Con Biscaro e Totaro, però, i forlimpopolesi provano a restare a galla, chiudendo i primi 10′ sul -12.
Nel secondo quarto, però, lo spartito non cambia: Scarone continua a martellare, Stabile si iscrive alla festa, mentre Komazec è un problema nel pitturato. Nonostante gli sforzi dei padroni di casa, il divario si dilata oltremisura: alla pausa lunga, il tabellone recita un eloquente -26.
Nella ripresa, però, i forlimpopolesi non mollano e mettono in campo il giusto atteggiamento su entrambi i lati del campo: in attacco Totaro e Cortini si mettono in moto, ma è in difesa che si vede la differenza, con Bellaria che fatica terribilmente a trovare la via del canestro, realizzando meno di un punto al minuto.
Nell’ultimo quarto, la partita prosegue sugli stessi binari: il risultato del match non è mai messo in discussione, ma il timone resta sempre in mano ai Baskérs che riescono così a chiudere sul 59-77.

Baskers Forlimpopoli: Pinza 2, Bourkadi 3, Marchioni 6, Cortini 13, Primavera 4, Picone, Totaro 10, Neri, Mingozzi, Biscaro 17, Poggi 4, Brunetti. All. Rustignoli.
Bellaria: Nervegna, Gori, Tassinari 18, Komazec 13, De Maio 4, Stabile 8, Radulovic, Casadei, Benedettini 2, Clementi 2, Scarone 28, Trunic 2. All. Radulovic.
Parziali: 13-25; 29-55; 43-64.