pubblico Ca' Leoni Jazz Club

Punto e Virgola“, un duo equilibrista tra le più diverse sonorità in concerto al Ca’ Leoni music club di Forlì, mercoledì 28 marzo, alle ore 21,30 in corso della Repubblica 21 a Forlì.
Lo spazio nel quale si muove il duo Punto e Virgola (Gabriele Graziani alla voce e Alex Maltoni alla chitarra) è principalmente quello del teatro canzone, ed in particolare della scuola milanese di cui Giorgio Gaber resta il principale interprete. Il tratto distintivo dei brani del duo è rappresentato dai testi, ironici e surreali, ma allo stesso tempo poetici e talvolta malinconici. Le loro sono canzoni destrutturate, nate per sorprendere e disorientare, nelle quali la parola è spesso utilizzata in modo giocoso, con frequenti doppi sensi e figure retoriche. A livello musicale i riferimenti sono vari: si va da Enzo Jannacci a nomi quali Paolo Conte e Vinicio Capossela, mentre allargandosi all’ambito teatrale la mente corre a personaggi come Dario Fo ed Alessandro Bergonzoni; influenze variegate, che il duo rielabora in una chiave del tutto originale ed innovativa.
“L’uomo dei tuoi sogni” è il titolo del primo album del duo Punto e Virgola: un lavoro autoprodotto, registrato sulle colline riminesi al Numeri Record Studio di Cristian Bonato, che contiene 11 brani a cavallo tra ironia, giochi di parole, poesia surrealista ed atmosfere oniriche. Il disco vanta numerose collaborazioni di prestigio a partire da quella con Bruno Pizzul, noto telecronista sportivo che nel disco è la voce narrante che lega tra loro i vari brani tramite la cronaca di una fantasiosa partita di calcio.
La fotografia in copertina, a cura di Olimpia Lalli, raffigura invece Eugenio Baroncelli, scrittore e poeta ravennate che vanta tra i suoi ammiratori anche Roberto Saviano, e che ha collaborato come co-autore in alcuni dei brani del disco. Coinvolto nel lavoro di scrittura anche il drammaturgo Federico Bellini, che ha collaborato alla stesura del testo della cronaca calcistica.
Al progetto hanno poi preso parte musicisti come Pier Foschi (batteria), Fabio Petretti (fiati), Roberto Villa (contrabbasso), Roberto Leoncini (percussioni), Giuseppe Zanca (basso), Vanni Crociani (pianoforte, piano elettrico, fisarmonica), Michele Barbagli (chitarre ed effetti) ed Alessandro Fabbri (grondaie ed effetti).
Dal vivo il duo Punto e Virgola si propone invece spesso in versione acustica (due voci ed una chitarra), creando una dimensione intimistica nella quale è proprio la parola a risultare dominante, catturando l’attenzione del pubblico per suscitare un mix di differenti emozioni, in un set che si muove tra brani propri ed un lavoro di riscoperta di canzoni poco note del cantautorato italiano.
Inoltre, la musica irriverente e surreale del duo forlivese Punto e Virgola sbarca in questi giorni sul grande schermo. Uno dei pezzi più amati dagli ammiratori della musica di Gabriele Graziani e Alessandro Maltoni, infatti, è finito nella colonna sonora del film Oh mio Dio, del regista Giorgio Amato distribuito nelle sale da lunedì e rimarrà in cartellone solo alcuni giorni, come evento speciale. “Il film ha come protagonista Gesù che torna ai giorni nostri e non viene preso molto sul serio – racconta Gabriele Graziani -. Il tema è molto affine al testo del nostro brano ‘L’ultima cena’, che rivede in chiave ironica l’episodio biblico, dandone una rilettura moderna”. Quando Giorgio Amato si è imbattuto nel pezzo, quindi, non ha potuto fare a meno di innamorarsene e lo ha scelto perché accompagnasse gli spettatori nei titoli di coda.
In Emilia Romagna il film sarà distribuito a Bologna al cinema The Space, a Savignano all’Uci cinema, a Parma al The Space Campus, a Reggio Emilia all’Uci.
Gabriele Graziani è il Punto: vive a Santa Sofia ed è un cantautore già apprezzato dalla critica e dal pubblico nazionali. Come voce solista degli Equ ha partecipato nel 2005 al Festival di Sanremo e nel 2013 al Ravenna Festival, oltre ad aggiudicarsi lo stesso anno la nona edizione del Premio Bindi e la targa AFI (Associazione Fonografici Italiani).
Alessandro Maltoni è la Virgola: chitarra acustica del duo, vive a Forlì e vanta un’esperienza ventennale tra progetti artistici con gruppi locali e collaborazioni in produzioni musicali ed editoriali. Come attore e cantante ha preso parte a due edizioni di Ravenna Festival, in una come protagonista del musical composto da Luciano Titi, arrangiatore e compositore di Bongusto e Capossela.