cate-beni-culturali

Nasce il Gruppo di Lavoro “Ca.Te. Beni Culturali”, a carattere consultivo fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Castrocaro Terme e Terra del Sole e dal suo sindaco Marianna Tonellato, che ha come finalità quella di elaborare un disegno di recupero e valorizzazione dei beni storico-culturali del Comune, che sia di stimolo e di proposta per tutta la cultura ed il turismo del territorio.
Il pregio storico ed artistico del nostro Patrimonio – spiega il Sindaco – interamente inteso è evidente, così come salta agli occhi la improcrastinabile emergenza architettonica di cui sono oggetto. Diviene allora necessaria una loro catalogazione, per ordine di priorità di intervento, la progettazione del loro recupero, e l’ideazione definitiva di una destinazione dei beni medesimi tale da rispettare la loro impronta storico-culturale, in particolar modo del complesso di Palazzo Pretorio di Terra del Sole, divenuto definitivamente ed integralmente di proprietà comunale a seguito degli ultimi atti di acquisizione della parte residua che era di proprietà privata, avvenuta negli ultimi mesi”.
Il gruppo di lavoro, costituito con decreto del sindaco, è formato dall’Assessora al Turismo Benedetta Orlati, Ivan Fabbri, volontario ed esperto conoscitore delle bellezze terrasolane, da Guido Arfelli, architetto, dagli attivisti Alberto Bravi e Domenico Settanni, dall’archivista Paola Zambonelli, dal geologo Giuseppe Onorevoli, e dall’antropologa culturale Agostina Bua, scelti in ragione delle competenze e della professionalità di ciascuno di essi.
Il gruppo si incontra a cadenza programmata nella Residenza Municipale, e potrà disporre di tutti i progetti esistenti, preliminari o definitivi che negli anni si sono succeduti, ed avrà il compito di tirare le fila finalmente, imboccando una via univoca e chiara su quello che sarà il destino da assegnare al patrimonio del territorio inserito nel contesto storico della Romagna toscana, cui seguirà negli anni l’impegno da parte dell’Amministrazione Comunale, di stanziare fondi per la progettazione e poi per la realizzazione degli interventi individuati come primari.
Che dignità dare al centro storico di Castrocaro? Quale ruolo assegnare a Palazzo Pretorio? E’ possibile la creazione di un percorso ciclo-pedonale intorno alle mura di Terra del Sole? Queste sono solo alcune delle tante domande a cui il gruppo dovrà rispondere.
Un passo importante e necessario quello di creare un gruppo “super partes” di cittadini con esperienza e competenza, di sostegno all’attività dell’Amministrazione e di speranza per l’intera comunità di Castrocaro Terme e Terra del Sole.