Liberi e Uguali

«Il comitato elettorale di Liberi e Uguali del territorio forlivese ringrazia tutte le elettrici e gli elettori che ci hanno dato fiducia con il loro voto il 4 marzo.
Ci aspettavamo un risultato diverso e migliore di quello ottenuto. Siamo stati capaci di individuare le ragioni della crisi della sinistra negli errori compiuti in oltre un decennio di politiche neoliberiste che hanno compresso diritti e dignità delle persone aumentando le diseguaglianze, ma non siamo stati capaci di far vivere nel voto, in mezzo alla gente, questa domanda di cambiamento.
In un clima generale di grande difficoltà per la sinistra italiana, e in una campagna elettorale molto breve, siamo riusciti a conquistare una presenza in Parlamento che auspichiamo possa essere il primo tassello nel percorso di costruzione di un soggetto politico della sinistra democratica.
Siamo partiti dal forte disagio sociale che cresceva nel paese dando vita ad un programma che rimetteva al centro il Lavoro, la Sanità, l’Istruzione, l’Ambiente, valori e principi su cui occorreva forse una maggiore incisività e nettezza nella proposta.
Crediamo che le ragioni per cui siamo nati rimangano intatte. Per questo, nel pieno rispetto dei partiti, dei raggruppamenti e delle persone che hanno composto Liberi e Uguali, auspichiamo il consolidamento del percorso avviato a livello locale come a livello nazionale, con lo sguardo aperto su ciò che accade intorno a noi e soprattutto ascoltando la voce delle tante e dei tanti che abbiamo coinvolto in questa campagna elettorale e che vogliamo coinvolgere nelle scelte future.
Infine vogliamo ringraziare tutti i 4092 elettori del comprensorio forlivese che ci hanno votati, consentendoci di raggiungere un risultato superiore alla media nazionale, cosa che ci permette di essere una realtà politica presente in questo territorio.
Il nostro percorso a Forlì e nel territorio forlivese continua. Vi terremo aggiornati sui prossimi appuntamenti».

Il comitato elettorale di Liberi e Uguali di Forlì