Quell’auto sospetta ha indotto una pattuglia della Polizia Stradale della Sottosezione autostradale di Forlì ad un controllo all’interno dell’area di servizio Bevano Est, nel Comune di Bertinoro. Veicolo con targa italiana che tra l’altro risultava colpita da un provvedimento di fermo amministrativo fiscale. Sospetti acuiti dal conducente, una persona di nazionalità albanese di 31 anni (L. E., le iniziali) senza fissa dimora in Italia e con permesso di soggiorno scaduto di validità. È scattata così l’ispezione dell’autovettura Bmw 318 del 2009 intestata a persona di Somma Campania (Vr) che ha fatto scoprire all’interno del bagagliaio posteriore la presenza di due sacchi in cellophane trasparente di grandi dimensioni contenenti ciascuno altri involucri di colore scuro sigillati. Le successive verifiche sul contenuto hanno permesso di appurare che era marijuana per un quantitativo di 8,5 kg. Laura Brunelli, pubblico ministero del tribunale di Forlì, ha confermato l’arresto per detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente e all’albanese si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Forlì.