La partita più attesa della stagione va in scena domenica pomeriggio: alle 18,00 l’Unieuro Arena ospita il derby tra Unieuro Forlì e Consultinvest Bologna, gara valida per la 26° giornata del girone Est di A2. A due giorni dalla palla a due è arrivata dalla Prefettura di Forlì-Cesena l’ufficialità – su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive – del divieto di vendita dei biglietti ai residenti di Bologna. Una decisione che, pur privando la partita del suo speciale contorno, non intacca l’importanza dei due punti in palio all’Unieuro Arena.
Forlì è a caccia della salvezza matematica, sfumata domenica scorsa per la vittoria di Bergamo e il ko nell’ultimo quarto a Udine dopo un match giocato in larga parte meglio dei padroni di casa. Non sarà facile però assicurarsi lo “scalpo” di una Fortitudo che è reduce dalle due sconfitte consecutive con Ravenna e Treviso: il buon impatto del play inglese Okereafor, inserito in squadra a inizio marzo, garantisce a coach Boniciolli una profondità nella rosa – un senior dovrà essere escluso dal referto – con pochissimi paragoni in A2. Forlì dal canto suo continua a dover fare a meno di Davide Bonacini: come a Udine rotazioni ridotte e necessità di sacrificio per tutti. La gara di andata, sfuggita a Forlì negli ultimissimi minuti, insegna però che il gap fisico e tecnico tra le due squadre è colmabile con intensità e idee.

Coach Giorgio Valli spiega alla vigilia: “Siamo alla ricerca dei due punti e il confronto con le grandi squadre dà sempre maggiori stimoli e concentrazione. Tre mesi e mezzo fa giocammo una grande partita che purtroppo non bastò, ci riproviamo domenica davanti ai nostri tifosi. Cercheremo di fare una grande gara. Peccato per il divieto di vendita ai biglietti per i residenti a Bologna: verrà a mancare una parte importante di questo sport. Mi auguro che in futuro i derby possano essere visti dal numero maggiore possibile di tifosi“.
Partita speciale anche per Yuval Naimy, già protagonista assoluto al PalaDozza e chiamato ad un altro match di spessore: “Di sicuro sento l’importanza della partita, soprattutto per i nostri tifosi. Quando giocavo in Israele a Gerusalemme contro il Maccabi la situazione era la stessa. Ci dicono che l’Arena sarà piena, vogliamo far felici i nostri tifosi: vedranno una squadra che metterà in campo tutto quello che ha. All’andata la loro fisicità ci fu superiore nell’ultimo quarto, altrimenti avremmo vinto. Giochiamo meglio in casa però, e questo ci dà fiducia per le prossime due partite“.

Sul fronte emiliano microfono al pivot Luca Gandini: “La partita di Forlì sarà molto delicata perchè dovremo cercare in tutti i modi di riprendere subito la nostra marcia dopo le due sconfitte consecutive che abbiamo subito. Forlì in casa è squadra temibilissima, ha battuto anche Trieste e Montegranaro e gioca una pallacanestro spumeggiante. Mi dispiace tanto che non potranno esserci i nostri tifosi sugli spalti, poichè si tratta di un derby sempre molto sentito, che costituirà un ulteriore elemento al quale dovremo prestare molta attenzione. Non dobbiamo porci limiti perchè la nostra rimane una squadra molto competitiva ma dobbiamo anche avere l’umiltà di guardare dentro noi stessi per capire dove si può migliorare rispetto alle ultime partite. Credo, comunque, che ci siano tanti motivi per continuare a ragionare in maniera positiva. Tra Ravenna e Treviso abbiamo perso per minimi dettagli che, una volta sistemati, ci potranno consentire di tornare a percorrere la miglior via possibile in vista dei playoff”.

Match Sponsor Luxury Living, presenti all’Unieuro Arena i bambini delle scuole elementari di Forlimpopoli che hanno partecipato al progetto “Scuole a Palazzo”. Negli intervalli show della Scuola Danza “Explodance”.

Le altre partite. Sabato ore 20,30: Bergamo-Agribertocchi Orzinuovi. Domenica ore 12,00 (diretta Sportitalia): Bondi Ferrara-Tezenis Verona. Domenica ore 18,00: De’ Longhi Treviso-G.S.A. Udine, Roseto Sharks-Dinamica Generale Mantova, XL Extralight Montegranaro-OraSì Ravenna, Termoforgia Jesi-Alma Trieste, Assigeco Piacenza-Andrea Costa Imola.

Classifica. Alma Pallacanestro Trieste 38, Consultinvest Bologna 36, G.S.A. Udine 32, De’ Longhi Treviso 32, XL Extralight Montegranaro 32, Tezenis Verona 30, OraSì Ravenna 28, Bondi Ferrara 26, Termoforgia Jesi 26, Andrea Costa Imola Basket 26, Dinamica Generale Mantova 24, Assigeco Piacenza 20, Unieuro Forlì 20, Bergamo 12, Roseto Sharks 10, Agribertocchi Orzinuovi 8.

Riccardo Fantini e Luca Mastrangelo