L’ultimo film della saga di Jurassic Park è in arrivo il 7 giugno nelle sale italiane e già si prepara a diventare un campione d’incassi come i precedenti film della saga, complice un format di successo e una campagna di marketing considerevole, che oltre alla pubblicità prevede la realizzazione di una serie di prodotti derivati per valorizzare la pellicola.

pterosaur

Da Jurassic Park a Jurassic World, un nuovo film campione d’incassi

Il film d’esordio della serie è stato l’indimenticabile Jurassic Park, che Steven Spielberg, già acclamato autore di blockbuster come Lo Squalo e oggi nelle sale con The Post, ha realizzato nel 1993 basandosi su un romanzo di Michael Crichton, che narra la storia di un gruppo di scienziati alle prese con dei dinosauri riportati in vita attraverso la clonazione. Apprezzato in tutto il mondo e premiato con ben tre Oscar, il film è stato rimasterizzato e proiettato in 3D vent’anni dopo, con un incasso complessivo pari a 1.029.153.882 $. Il successo venne replicato nel 1997 con Il mondo perduto – Jurassic Park (618.638.999 $), sempre diretto da Spielberg e interpretato, tra gli altri, da Jeff Goldblum, Julianne Moore e Vince Vaughn. Passano pochi anni e nel 2001 Joe Johnston dirige Sam Neill, Laura Dern e Tea Leoni in Jurassic Park III (181.171.875 $). Cambio d’interpreti nel 2015 con Jurassic World di Colin Trevorrow, i cui protagonisti sono Chris Pratt, Bryce Dallas Howard (la figlia del celebre attore e regista Ron Howard) e Vincent D’Onofrio, che segna un nuovo record: con 1.670.400.637 $ di introiti diventa il campione d’incassi del franchise e il quarto film più redditizio al mondo. Partendo da questi presupposti, la prima cosa da attendersi dal nuovo sequel è una folla di spettatori pronti ad assistere allo spettacolo.

Jurassic World: il regno distrutto, tra effetti speciali potenziati e buoni sentimenti

Gli effetti speciali nei film di Spielberg non sono mai mancati, e non mancheranno neppure in Jurassic World: il regno distrutto, prodotto dal regista americano, ‘papà’ della saga, e diretto stavolta da Juan Antonio Bayona, che tra horror come The Orphanage e film fantastici come A Monster Calls-Sette minuti dopo la mezzanotte sa il fatto suo. Il trailer ufficiale del film, diffuso dalla Universal Picture, lo mostra alla perfezione. Qui ritroveremo i protagonisti dell’episodio precedente: Claire (Bryce Dallas Howard), ex responsabile delle operazioni del parco a tema Jurassic World, ormai distrutto, e Owen (Chris Pratt), l’addestratore dei velociraptor, non sono più in coppia, ma lei lo ricontatta per convincerlo a partecipare ad una spedizione di salvataggio dei dinosauri superstiti, rimasti sull’isola ma minacciati da un vulcano in eruzione. Per Owen sarà l’occasione di partire alla ricerca di Blue, un velociraptor a cui era particolarmente legato, dispersa ormai da tre anni, e di vivere questa nuova avventura con Claire.

Un mondo di dinosauri: strategie di marketing e gaming per ingannare l’attesa

dinosaur

Se la Universal Picture ha già annunciato la produzione di Jurassic World III, in attesa della prossima uscita di Jurassic World: il regno distrutto i fan potranno divertirsi in molti modi. Per rendere l’esperienza ancora più realistica è stato appena lanciato il sito web in inglese del Dinosaur Protection Group, l’associazione creata nel film da Claire, la coprotagonista, per proteggere dallo sfruttamento e dagli esperimenti tutti i dinosauri ancora in vita. Nel campo del gaming online, sul sito di Betway Casino si possono rivivere le avventure dei primi eroi della serie con la slot Jurassic Park, per poi tornare al presente con la versione rinnovata di Jurassic World. I videogiochi dedicati ai dinosauri sono ancora più numerosi, e vanno da Jurassic Park: Operation Genesis (2003), in cui il giocatore dovrà costruire un parco a tema solido e sicuro, a Trespasser (1997), una sorta di Lost ante litteram, la cui protagonista finisce sull’isola degli animali preistorici a causa di un incidente aereo. Per scattare una foto con i dinosauri, infine, basta scaricare da iTunes l’app Monster Park – Dino World.

Dal primo episodio della saga di Jurassic Park ad oggi sono trascorsi 25 anni: l’arrivo, tra meno di tre mesi, di Jurassic World: il regno distrutto è un’occasione unica per fare un tuffo nel passato e riscoprire, attraverso i film precedenti e i prodotti da essi derivati, un mondo molto lontano da noi, in cui i dinosauri, un tempo padroni incontestati della terra, rivivono grazie alle tecnologie di clonazione create dall’uomo. La convivenza tra due specie di esseri viventi è ancora possibile? La risposta al cinema, con il prossimo film.