opera don pippo

Dopo il successo riscosso lo scorso anno, il centro diurno “Luigi Lago” della Fondazione Opera Don Pippo ritorna, con la mostra in cui saranno esposte le creazioni realizzate nei propri laboratori espressivi dal titolo “I colori delle stagioni”. Sarà possibile visitare la mostra dal 16 al 26 marzo, ogni giorno dalle ore 10,00 alle 12,00, e dalle ore 16,00 alle 18,00 nella sala “XC Pacifici” in Piazza A. Saffi, 8 a Forlì. Questa non è una mostra come le altre, le creazioni realizzate sono il frutto dell’impegno quotidiano degli utenti del centro. Una di questi è Loretta Spada che racconta così la sua esperienza: “Dopo un primo impatto non proprio positivo in cui le conseguenze lasciate dall’ictus erano messe bene in evidenza: la fatica a svolgere anche la più semplice delle attività era enorme. Grazie agli operatori del centro diurno, in particolare Marco e Donatella, che hanno studiato strategie alternative per permettermi di svolgere le stesse attività degli altri. Devo alla loro caparbietà e professionalità il mio desiderio di partecipare ad ogni laboratorio cercando di dare il massimo. Oggi posso dire con soddisfazione che grazie all’ictus ho scoperto di saper fare un sacco di cose che mai avrei immaginato prima!”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa disonestà al tempo dei social
Articolo successivoLa settimana mondiale del cervello a Forlì
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).