La Festa del Falò di Rocca San Casciano si svolgerà fra poco più di un mese, il 21 e 22 aprile. Già all’opera il comitato organizzativo composto dal Rione Mercato e Borgo, dall’Associazione Pro Loco e dall’Amministrazione Comunale. Anche quest’anno i biglietti per la “Festa del Falò” di Rocca San Casciano saranno disponibili online. Il servizio è stato affidato a ciaotickets.com che curerà la prevendita dei biglietti per la quale non ci saranno costi aggiuntivi. Per i biglietti acquistati online o ai botteghini sarà predisposta una cassa dedicata all’ingresso numero uno di piazza Tassinari evitando le lunghe code di attesa. Ciaotickets, ricordiamo, è uno dei più grandi portali d’Italia specializzato nella vendita di biglietti online di eventi e concerti fra i più importanti del Paese.

Visitando il sito ufficiale www.festadelfalo.it si potrà acquistare il biglietto in anticipo. Basterà solo stamparlo da casa e non saranno necessarie spedizioni con corriere espresso, ma solo mostrando il barcode presente sul biglietto alle casse, la sera della festa, che registrerà l’ingresso. Altra possibilità è quella di acquistare, per tempo, il biglietto in uno dei numerosi “botteghini” affiliati sparsi in tutta Italia evitando così la lunga fila alle casse e assicurandosi l’ingresso alla manifestazione. Da giorni i due rioni, il Borgo e il Mercato, sono al lavoro per realizzare i carri e i costumi delle sfilate che animeranno la serata della festa.

Sui temi, per ora, c’è il massimo riserbo, mentre nelle campagne appena liberate dalla coltre di neve inizieranno i primi tagli di “spini” che serviranno a realizzare i due giganteschi pagliai. I pagliai sono allestiti con le ginestre che vengono tagliate e raccolte con tutte le autorizzazioni previste, ma i rocchigiani non hanno perso l’abitudine di chiamarle “spini” in quanto, in passato, si utilizzavano esclusivamente, spini di rovi, sterpaglie e potature di alberi. Il programma è stato definito.

Sabato 21 aprile è il giorno clou della manifestazione, la tanto attesa “Festa del Falò”. Con l’accensione dei giganteschi falò in competizione fra i due Rioni, circondati da un suggestivo spettacolo pirotecnico, ci si ritrova immersi in un’atmosfera davvero magica. La competizione continua in piazza Garibaldi con le sfilate dei carri allegorici e centinaia di figuranti per concludersi con i balli che coinvolgono migliaia di persone con la voglia di fare festa, fino a notte fonda con i migliori Dj della zona.
Domenica 22 aprile la giornata è dedicata alla replica delle sfilate che, per l’occasione, si arricchiscono di tanti giovanissimi figuranti con tanti bimbi in maschera.
Per tutte le giornate funzioneranno gli stand gastronomici.