Baskers

Baskers Forlimpopoli – Dolphins Riccione: 77-75 

Basket Serie D – Dopo la pausa della scorsa settimana, riprendono la marcia i Baskérs, battendo i Dolphins Riccione dopo 40′ sempre in equilibrio.
In avvio, la difesa allungata dei padroni di casa produce frutti, mentre in attacco è un positivo Poggi a scavare il primo solco. Riccione fatica a trovare buoni tiri, ma, col passare di minuti, la squadra di Ferro ingrana, riportandosi sotto coi canestri di un ispirato Amadori.
Nel secondo quarto, i forlimpopolesi si incartano, faticando oltremodo in attacco e soffrendo in difesa le giocate di Mazzotti e le sportellate di De Martin. La bomba di Brunetti ed un paio di canestri in entrata danno però fiato ai Baskérs, che finiscono ancora sotto con il solito Amadori. La bomba carpiata di Pinza, però, permette ai padroni di casa di andare all’intervallo sul -1.
Dopo l’intervallo, Egbutu prova a scavare il solco con le sue scorribande, ma Cortini e Totaro non solo tengono i Baskérs in scia, ma permettono ai forlivesi di mettere il naso avanti, ma sono due giochi da tre punti di De Martin che permettono agli ospiti di tenere il break.
Il match, però, si decide nell’ultimo quarto: Marchioni inventa qualche canestro dei suoi, ma la difesa disattenta lascia un paio di facili canestri ai riccionesi. I Baskérs continuano a macinare gioco, muovendo bene la palla e trovando punti, mentre i Dolphins muovono il referto con un De Martin glaciale ai liberi.
Dal 73 pari, i padroni di casa rompono gli equilibri con un bel canestro di Biscaro in entrata. Sull’attacco successivo, Riccione non trova il canestro, poi Cortini scarta una bella caramella per Pinza che segna il +4 a 30″ dal gong. Finita? Macché. Infatti, i Baskérs prima divorano una situazione di contropiede 3 contro 1, poi sprecano un fallo a 25 metri dal canestro.
Ambrassa è glaciale, dall’altra parte Cortini affretta inspiegabilmente il tiro, così Mazzotti ha in mano il pallone del possibile ko: la bomba, però, scheggia il ferro, facendo partire il tripudio dei forlimpopolesi che, così, si preparano al meglio al derby contro l’Artusiana in programma mercoledì.

Baskers Forlimpopoli: Marchioni 10, Pinza 11, Marzolini 2, Cortini 13, Picone, Totaro 16, Neri 2, Biffi 4, Mingozzi 2, Biscaro 6, Poggi 6, Brunetti 5. All. Vitali-Rustignoli.
Dolphins Riccione: Egbutu 12, Zaghini 2, Mazzotti 9, Carlini ne, Pierucci 2, Brattoli, Ambrassa 2, De Martin 25, Amadori 23. All. Ferro.
Parziali: 21-18; 35-36; 55-56.


Tigers Rosa – Pall. Femm. Umbertide: 65–69

A2 Femminile – Sfuma nel finale la vittoria per le Tigers Rosa contro una Umbertide che nel momento decisivo del match, il finale, fa valere la maggiore esperienza. Alle arancionere, oltre alla logica amarezza, restano comunque le buone sensazioni di una partita giocata alla pari e soprattutto una classifica che continua a vedere le romagnole in vantaggio rispetto alle dirette concorrenti. Perde infatti Alghero, ultima a -2 dalla coppia formata da Tigers Rosa e Virtus Cagliari, con quest’ultima chiamata ad osservare il turno di riposo.
Nei poco meno di 40 minuti che precedono l’epilogo, la ragazze di coach Castelli, guidate da Lucia Missanelli (17 punti e 6 rimbalzi), Benedetta Gramaccioni (10 punti e 3 assist) e Sara Zavalloni (13 punti con 3/5 da 3), mettono in campo una partita che, in fin dei conti, avrebbero meritato di vincere. Nettamente meglio al tiro le Tigers Rosa rispetto ad Umbertide, con le romagnole che centrano il canestro con il 46% da 2 ed il 37% dai 6,75 contro il 38% da 2 ed il 27% da 3 delle avversarie. A fare la differenza, alla fine, sono le 19 palle perse dalle padrone di casa, non soltanto perché numericamente superiori a quelle della formazione umbra, ma anche perché condizionano gli ultimi secondi di match, vanificando il 65 – 64 interno a 90’’ dalla sirena.
Così il gm delle Tigers Rosa, Claudio Bagnoli, a fine partita: “Resta il rammarico per non aver centrato il successo che forse meritavamo. Potevamo gestire meglio gli ultimi possessi, poi nel finale gli episodi ci hanno girato le spalle. Peccato perché siamo in crescita”.

Tigers Rosa Forlì: Zampiga 8, Zavalloni 13, Vespignani, Pieraccini 6, Melandri 2, Patera 6, Gramaccioni 10, Balestra n.e, Missanelli 17, Olajide 3. All.: Castelli.
Pall. Femm. Umbertide: Giudice 13, Mandic 13, Fusco 11, Conti n.e, Dettori 19, Morelli n.e, Paolocci 10, Meschi 3, Cutrupi, Catalino. All.: Contu.
Parziali: 23-24; 15-10; 11-19; 16-16.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNeve e ghiaccio fanno 'slittare' la Festa del Falò
Articolo successivoBistrot Burioli
Lo Staff comprende tutti i membri di 4live. Attivo fin dalla nascita di 4live (01.07.2011) ha lo scopo di comunicare tutte le informazioni e novità relative al nostro progetto.