Tigers

Tigers Forlì – Baltur Cento: 61-54

Serie B – I Tigers graffiano in difesa, scappano via e, nel finale, reggono al rientro della prima della classe, prima di portare a casa un referto rosa destinato a restare impresso a lungo nella memoria di chi, questa straordinaria partita, l’ha vissuta in campo e sugli spalti. Una partita che parla di abnegazione difensiva, fondamentale per tenere a 54 punti chi di media in trasferta ne segna ben 26 in più. Una partita che parla di maturità nella gestione degli ultimi minuti, con Cento capace di arrivare a –3 dopo essere stata sotto di fatto per tutta la partita ed aver toccato anche il -17.
I Tigers la vincono di squadra, duello dopo duello. Sacchettini è criptonite per Benfatto; Papa è semplicemente mostruoso a rimbalzo con 19 carambole complessive; gli esterni rasentano la perfezione su Vico e Cantone. Il tutto mentre gli “accendi e spegni” in attacco degli arancioneri trovano dall’altra parte un avversario incapace di trovare continuità in fase di realizzazione, stritolato dalla difesa aggressiva dei Tigers.
Ma il vero capolavoro i ragazzi di coach Di Lorenzo, allenatore che ci ha messo eccome del suo nel gestire alla perfezione le rotazioni dei suoi, lo compiono a due minuti dalla fine. Il rientro imponente di Cento, atteso e non materializzatosi subito dopo la pausa lunga, prende forma, lento ma inesorabile, nell’ultima frazione di gioco. Un quarto dove a fare la differenza è il calo di energie per quanto speso soprattutto in difesa dai Tigers. Gli arancioneri s’inceppano in attacco e Cento riesce ad accorciare le distanze. A due minuti dalla fine Vico trova tre canestri con continuità e Chiera inchioda la tripla del -3. E’ qui che le tigri arancionere dimostrano che le vittorie contro Reggio Emilia e Olginate non sono frutto del caso. I Tigers non si disuniscono. Due falli su Carpanzano a metà campo, a bonus esaurito, mandano il numero 5 in lunetta a fare bottino pieno, mentre una palla recuperata da De Fabritiis dà il la ad una azione conclusa con due punti di Sacchettini. Tardivo a quel punto il canestro in penetrazione di Chiera. Il cronometro scorre inesorabile e Battisti può permettersi perfino il lusso di sbagliare un tiro libero. I Tigers piegano 61 – 54 la Cento capolista di Vico e Benfatto.

Tigers Forlì: Carpanzano 15 (2/5, 1/4), Battisti 14 (4/9, 1/3), De Fabritiis 9 (3/4, 1/6), Sacchettini 8 (4/8), Cicchetti 7 (1/5, 1/2), Papa 5 (2/5, 0/1), Agatensi 3 (1/1 da tre), Pambianco n.e, Rossi n.e, Zani (0/2 da tre), Antonaci (0/1), Villani n.e. All.: Di Lorenzo.
Tiri liberi: 14/18. Rimbalzi: 39 (11+28). Assist: 7.
Baltur Cento: Chiera 13 (2/5, 2/3), Rizzitiello 10 (0/3, 2/3), Vico 9 (4/10, 0/4), Benfatto 8 (3/7), Cantone 7 (2/6, 1/3), Piunti 5 (2/3, 0/1), D’alessandro 2 (1/1, 0/4), Pasqualin (0/1 da tre), Ba (0/1), Graziani n.e, Govoni n.e, Mastrangelo n.e. All.: Benedetto.
Tiri liberi: 11/18. Rimbalzi: 29 (7+22). Assist: 7.

Massimo Framboas