Unieuro Forlì – XL Extralight Montegranaro: 95-84

Forlì saluta il suo pubblico temporaneamente, gli uomini di Valli infatti sono attesi da due trasferte consecutive, Ravenna e Ferrara, e ritroveranno le tavole dell’Unieuro Arena (foto di Massimo Nazzaro) soltanto l’11marzo contro Orzinuovi, con una vittoria convincente e do prestigio contro Montegranaro. E dire che le cose ad inizio partita non sembravano per nulla arridere ai padroni di casa. Valli prematuramente costretto a rifugiarsi in un time out dopo appena due minuti e 56 secondi di partita con il punteggio sul 10 a 2 e la Poderosa trascinata da un Powell debordante, 8 punti per lui, butta nella mischia Bonacini. L’entrata del play reggiano scuote i compagni sino a quel momento bloccati in attacco e molli in difesa. Naimy si accomoda in panchina a riflettere e guarda il suo cambio mettere a segno 9 punti nel primo parziale, trascinare i suoi al pareggio a quota 23 e caricare la difesa ospite di falli. Gli uomini di Ceccarelli però ritrovano un vantaggio anche se esiguo di un punto solo al 10′ (26-27), grazie alla maggior precisione dalla linea della carità. Magra consolazione visto che” l’albero di Natale dei falli“ degli ospiti è pieno di lucine intermittenti. Powell ne ha due così come Casagrande e Zucca. Ad inizio della seconda frazione di gioco Forlì trova il primo vantaggio della gara sul 29 a 27 grazie ad un tiro da tre punti di Jackson. Rivali e soci però non mollano e sfruttando alcune indecisioni di Naimy in cabina di regia si portano nuovamente al comando delle operazioni. Seguire la gara è come andare in altalena: le due compagini si sorpassano ripetutamente, è ora il turno di Forlì grazie a Severini, Jackson e Bonacini di tentare una spallata decisiva alla partita. Gli ospiti però non ci stanno e tornano nuovamente al comando grazie ad un tiro da tre punti di Corbett. Jackson ruba una palla vagante sulla rimessa e Naimy confeziona un tiro da tre punti dietro il blocchi; nel frattempo i ”grigi” fischiano un antisportivo a Gueye su DiLiegro. Insomma il momento sembra propizio per una fuga di Forlì se non decisiva quanto meno importante, ma il centro di Valli non è preciso come in altre occasioni dalla lunetta, per lui una partita non ispiratissima e realizza solo un libero sui due a sua disposizione. Fatto sta che i biancorossi si trovano a comandare le operazioni (43-40), in prossimità dell’intervallo, ma è sempre Marshawn Powell a pareggiare i conti con tre dei suoi 18 punti nei primi 20 minuti che finiscono in perfetta parità a quota 46 con gli ospiti che sbagliano anche il tiro del nuovo vantaggio. Al rientro dagli spogliatoi l’Unieuro non approccia benissimo questa fase della gara; infatti gli uomini del presidente Nicosanti perdono due palloni sanguinosi in attacco e sono morbidi in difesa. La gara viaggia sul filo dell’equilibrio, Forlì ritrova buona vena su ambo i lati del campo e sembra avere saldamente le mani sul volante della gara già prima che la terna arbitrale le consegni un regalo solo da scartare, il quarto fallo personale del lungo marchigiano. Approfittando dell’assenza dell’ala forte titolare di Ceccarelli e cavalcando un Jackson ispiratissimo (alla fine 29 punti realizzati) coadiuvato da un Severini produttivo e un Naimy rinato, Forlì anche grazie ad un tecnico fischiato alla panchina ospite va sul +15 al 30′ (76-61), facendo l’occhiolino anche all’eventualità di ribaltare la differenza canestri. Poi però qualcosa nel perfetto ingranaggio biancorosso si rompe, ad inizio del quarto parziale gli uomini di Valli subiscono un break di 2 a 7 che riapre la gara. Il loro totem DiLiegro viene penalizzato dal quarto fallo ed è costretto ad uscire. Montegranaro si riavvicina pericolosamente fino al -5 grazie ad un Powell indomito aiutato anche da Corbett. I due stranieri della Poderosa mettono a referto 59 punti in due e tengono i compagni in partita fino quasi al termine della gara. Forlì, di contro risponde ai tentativi di riaggancio ospite con fasi difensive di tutto rispetto e un gioco offensivo attento e di squadra. A chiudere la gara sono Jackson, Severini e Naimy facendo sì che i 3427 spettatori di oggi possano festeggiare aspettando il derby.

Unieuro Forlì: Jackson 29 (1/3, 8/11), Naimy 15 (3/3, 3/6), Bonacini 14 (6/8), Severini 12 (4/7, 0/1), Castelli 8 (3/6, 0/1), Diliegro 8 (3/5), De Laurentiis 5 (2/2, 0/1), Fallucca 4 (1/6 da tre), Thiam, Campori n.e, Pinza n.e. All. Valli.
Tiri da due: 22/34 (65%). Tiri da tre: 12/26 (46%). Tiri liberi: 15/23 (65%). Rimbalzi: 30 (8+22). Assist: 14. All. Valli.
XL Extralight Montegranaro: Powell 34 (11/11, 1/2), Corbett 25 (7/10, 3/10), Amoroso 9 (3/6, 1/5), Campogrande 7 (3/4, 0/2), Maspero 4 (1/1), Rivali 3 (0/3, 0/1), Zucca 2 (1/1), Gueye (0/1 da tre), Treier (0/1), Scocco n.e, Altavilla n.e. All. Ceccarelli.
Tiri da due: 26/37 (70%). Tiri da tre: 5/21 (24%). Tiri liberi: 17/20 (85%). Rimbalzi: 26 (5+21). Assist: 7.
Parziali: 26-27, 20-19, 30-15, 19-23.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCarnevale insieme 2018. Un successo ogni oltre aspettativa con oltre 6000 persone
Articolo successivoSuperstudio Events: 10 sale e un giardino per soddisfare tutte le esigenze

Diplomato al liceo Fulcieri Paolucci de Calboli di Forlì, nel lontano 1997, intraprende gli studi di Scienze dell’Informazione di Cesena in cui consegue la Laurea nel marzo del 2002. Dopo varie esperienze lavorative nel ramo dell’informatica presta la sua opera come programmatore all’interno del servizio informatico dell’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l.
La sua vita senza la musica, lo sport e la ginnastica sarebbe stata monotona ma… Dicono di lui: “Chiedetelo agli altri…”. Dice di lui: “Ciò che non ti uccide ti fortifica… Tutte cazzate”!