lions

Dal 2009 a questa parte il Lions Club Forlì Host ha dedicato ogni anno diversi pomeriggi agli anziani ospiti delle Case di riposo “Orsi Mangelli”, la struttura di Vecchiazzano donata al Comune di Forlì dall’omonima famiglia di imprenditori, ora gestita dal Consorzio Archimede, e “Residenza Pietro Zangheri”, situata quest’ultima nel centro storico di Forlì; costituita nel 1886 e immersa in un vastissimo parco voluto proprio dal naturalista Pietro Zangheri (1889-1983), al quale l’istituzione è intitolata, essendone stato prima dipendente in qualità di ragioniere e poi di direttore.
Domenica scorsa, per il nono anno consecutivo, un gruppo di soci, coordinato da Foster Lambruschi, secondo vice presidente del club, e composto da Meris Dall’Agata, Fiorenza Danti, Lidia Giacometti, Fiorella Mangione, Ivo Bassi, Nicola Mangione, ha organizzato, in collaborazione con le animatrici e gli animatori della Cooperativa CAD, diverse tombole per un centinaio di ospiti della Orsi Mangelli, consegnando al termine 300 euro alla direzione affinché acquisti per i vincitori quanto a loro necessario come capi di vestiario o altri beni di prima necessità.
Il prossimo appuntamento si svolgerà presso la Residenza Zangheri domenica 25 marzo con la ormai classica “Super Tombola di Pasqua”. In questo modo si intende dare continuità ad un service che caratterizza l’attività del Lions Club Forlì Host sempre più rivolta alle problematiche delle persone molto anziane più bisognose e fragili, ospitate in strutture protette.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRagni (FI): "Mi batterò per far pagare al SSN la retta dei malati di Alzheimer ricoverati in Rsa
Articolo successivoUn dialogo col ministro Galletti. Confartigianato chiede un’azione coordinata per il territorio
Ex sindaco di Dovadola, classe 1953, dal 1978 al 1985 dipendente del Comune di Dovadola. Come volontario in ambito culturale è stato dal 1979 al 1985 responsabile della programmazione del Cinema Saffi e dell'Arena Eliseo di Forlì e dal 1981 al 1985. Coordinatore del Centro Cinema e Fotografia del Comune di Forlì. Nel giugno 1985 eletto Consigliere comunale e nell'ottobre 1985 nominato Assessore comunale di Forlì con deleghe alla cultura e allo sport. Da quell'anno ha ricoperto per 24 anni consecutivi il ruolo di amministratore dello stesso Comune assolvendo per tre mandati le funzioni di Assessore e per due a quella di Presidente del Consiglio comunale. Dirigente e socio di associazioni culturali, sociali e sportive presenti in città e nel comprensorio. Promotore di iniziative a scopo benefico. E' impegnato a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico di Forlì e della Romagna. A tale scopo dal 1995 ha organizzato una media di oltre 80 appuntamenti annuali, promuovendo anche interventi di recupero del patrimonio architettonico di alcuni edifici importanti o delle loro parti di pregio. Autore di saggi e volumi, collabora con settimanali, riviste locali e romagnole. Dirigente dal 1998 di Legacoop di Forlì-Cesena in qualità di Responsabile del Settore Servizi. Nel 1997 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.