Manifesti-Lega-Nord-strappati

Sono volati spintoni e insulti da parte dei cosiddetti antifascisti nei confronti di alcuni giovani sostenitori della Lega Nord che pacificamente, ‘armati’ di colla e pennelli, si erano riuniti per attaccare nelle predisposte place i manifesti elettorali.
Una vergogna che vengano autorizzati cortei di questo tipo con gente indiscriminatamente violenta, che è scesa in piazza con il premeditato obiettivo di aggredire, verbalmente e non, chiunque la pensi diversamente da loro“.
Sono volati fumogeni, urla e insulti. “Questa è la gente a cui l’Amministrazione Drei presta il fianco – attacca il candidato della Lega Nord Jacopo Morronel’unica lingua che conoscono è quella della violenza e dell’insulto perché è pacifico che non hanno altre argomentazioni ma soprattutto non hanno di meglio da fare. Suggerisco loro di andare a lavorare o di leggersi un bel libro“.