Verso un modello di giustizia riparativa”: questo il titolo del seminario di formazione nazionale promosso a Forlì da Aics (Associazione Italiana Cultura Sport), tra i primi enti di promozione sportiva e sociale d’Italia. Il convegno, organizzato dal comitato regionale di Aics Emilia Romagna presieduto da Viviana Neri, si terrà sabato 24 febbraio a partire dalle 9,00 nella sala Nassiriya, in piazza Morgagni 2 (foto di Renzo Zilio), e vedrà al centro del dibattito il modello di giustizia riparativa quale esigenza di comunità.
Aprirà i lavori il saluto del presidente nazionale di Aics l’onorevole Bruno Molea: seguiranno gli interventi del responsabile nazionale Aics delle politiche sociali Antonio Turco; del professor Gian Piero Turchi docente all’Università di Padova e tra i massimi esperti italiani in materia, che tratterà del “Percorso del paradigma di giustizia riparativa quale esigenza comunitaria”; e di Patrizia Patrizi presidente di Psicolus, docente di Psicologia sociale e giuridica all’Università di Sassari, e membro italiano del Board dell’European Forum for Restorative Justice, che tratterà dei nuovi paradigmi di Giustizia riparativa. Chiuderà la carrellata l’avvocato Gabriele Colla, che tratterà degli “Scenari futuri: dai cambiamenti normativi alle possibilità professionali”.
Nel corso della mattinata, a partire dalla nascita del modello di Giustizia riparativa all’interno del panorama giuridico, si andrà a mettere in luce come, per le sue caratteristiche e peculiarità, questo venga considerato da una parte fautore di un cambiamento paradigmatico relativo ai processi di presa in carico dell’autore di reato, e dall’altro definito in termini di esigenza per la gestione della comunità. A partire da questi elementi si proseguirà entrando nel merito di alcuni esempi applicativi e degli aggiornamenti normativi relativi alla riforma Orlando (modifiche relative alla Legge 23 giugno 2017, n. 103), aprendo lo spazio al dibattito sulle future possibilità professionali e operative che si stanno tracciando in questo momento storico.
Il seminario ha ottenuto l’accreditamento all’Ordine degli Avvocati e la relativa certificazione di tre crediti formativi per i professionisti che seguiranno i lavori.

Info utili: www.avvocatoaccanto.com