Domenica 11 febbraio ritorna il Carnevale Civitellese giunto quest’anno alla 57° edizione. Dell’antica festa del carnevale, che precede l’inizio della Quaresima, se ne hanno notizie negli archivi comunali di Civitella fin dal 1688. Sembra però che i festeggiamenti fossero una consuetudine avviata molti anni prima. Lo storico Addis Sante Meleti riferisce che nel 1702 il Papa Clemente XI, ritenendo inopportuni e inappropriati i festeggiamenti, annullò il carnevale in tutto lo Stato. Nonostante tutto questa ricorrenza non è mai passata di moda, neppure nei periodi più difficili della storia del territorio. Dal 1718 al 1720, per esempio, il carnevale venne riproposto dopo una lunga sosta sebbene in quegli anni la Romagna fosse duramente provata dalle carestie e dal passaggio di truppe straniere. L’aspetto più moderno di questa ricorrenza lo si deve all’Associazione Carnevale che ripropose nel 1961 la prima edizione di quello che in questi anni è diventato l’evento più atteso della Val Bidente. Dalle ore 15,00 in poi musica con I Brillanti Sparsi e spettacolo itinerante con I Pataca d’la Petrela. Per i più piccoli, spettacolo delle bolle di sapone giganti ed il Paolo ed Elena Show. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà domenica 18 febbraio 2018. Ingresso ad offerta libera.