A tre mesi dal derby d’andata (77-73) Ravenna e Forlì si ritrovano, stavolta al Pala DeAndrè, per un derby che si preannuncia bollente sugli spalti – quasi un migliaio i forlivesi attesi – e bellissimo in campo. Padroni di casa in leggero down per le tre sconfitte consecutive ma anche zeppi di talento, punti e atletismo, Forlì con la mente finalmente sgombra dalle paure: pronostico difficile ma spettacolo garantito. Palla a due alle 18,00 arbitrano Begnis, Marton e Valleriani.

Alessandro Lotesoriere assistant coach di Ravenna. “Abbiamo preparato questa partita con grande attenzione come sempre, ma è naturale che tre sconfitte in una settimana abbiano fatto suonare un campanello d’allarme e per questo siamo tornati a lavorare anche su situazioni che si pensavano risolte. Sotto determinati aspetti comunque un miglioramento si è visto già a Trieste“.
Uno degli ex è Alberto Chiumenti: “L’Unieuro si è sbloccata anche in trasferta e viene da due brillanti vittorie, pertanto è in fiducia. Noi in questo momento non siamo nelle condizioni di poter sottovalutare nessuno ma dipende tutto dal nostro atteggiamento in campo. Quando si affrontano partite importanti dopo un periodo negativo, se le cose non si mettono subito bene può subentrare un po’ di nervosismo. La solidità mentale di un gruppo sta nel non lasciarsi travolgere dalla negatività. Ma per quanto ci riguarda non ne abbiamo motivo: la nostra stagione fino a qui è buona e se me l’avessero detto ad agosto che saremmo stati così in alto, avrei messo la firma”.

Coach Giorgio Valli fa il punto. “Aver messo qualche punto tra noi e le ultime tre ci conforta, ma restiamo concentrati. Rispetto alla partita di andata mettiamo DiLiegro, dovremo aumentare l’intensità difensiva soprattutto dentro l’area. Come noi Ravenna non ha cambiato niente sul mercato, ci sono molte caratteristiche simili tra le due squadre: forse loro hanno più fisicità, con Rice, per andare dentro l’area mentre noi siamo più perimetrali, ma stile e costruzione della squadra sono analoghi“.
Fiducia trasmessa anche dalle parole di Giovanni Severini, la cui freschezza offensiva ha portato negli ultimi due match 16 e 12 punti: “La vittoria contro Roseto è stata un’iniezione di fiducia che in un certo senso ci ha dato ulteriore energia. Domenica scorsa abbiamo giocato con un peso in meno e soprattutto non sentivamo la pressione di dover fare risultato. Ravenna è una squadra importante, costruita per fare molto bene. Oltre ai due americani il roster può contare su giocatori italiani esperti quali Giacchetti, Masciadri e Raschi, con cui peraltro ho avuto l’occasione di giocare durante la mia parentesi a Chieti. L’OraSì sicuramente vorrà tornare alla vittoria dopo qualche passaggio a vuoto, noi dal canto nostro proveremo a metterli in difficoltà e prolungare la scia positiva di queste ultime settimane“.

Le altre partite. Domenica ore 12,00 con diretta Sportitalia: De’ Longhi Treviso-Alma Pallacanestro Trieste. Ore 18,00 Agribertocchi Orzinuovi-Bondi Ferrara, Roseto Sharks-Bergamo, Dinamica Generale Mantova-Assigeco Piacenza, G.S.A. Udine-Tezenis Verona, XL Extralight Montegranaro-Termoforgia Jesi. Lunedì ore 20,30: Consultinvest Bologna-Andrea Costa Imola.

Classifica. Alma Pallacanestro Trieste 32, Consultinvest Bologna 32, G.S.A. Udine 26, De’ Longhi Treviso 26, XL Extralight Montegranaro 26, Tezenis Verona 26, OraSì Ravenna 24, Dinamica Generale Mantova 22, Bondi Ferrara 22, Termoforgia Jesi 22, Andrea Costa Imola Basket 22, Unieuro Forlì 18, Assigeco Piacenza 16, Agribertocchi Orzinuovi 8, Bergamo 8, Roseto Sharks 6.

CONDIVIDI
Articolo precedentePer una città più sicura
Articolo successivoIl vantaggio di Gentiloni
Lo Staff comprende tutti i membri di 4live. Attivo fin dalla nascita di 4live (01.07.2011) ha lo scopo di comunicare tutte le informazioni e novità relative al nostro progetto.