teatro mentore santa sofia

Sabato 3 febbraio alle ore 21,00 prosegue la stagione teatrale al Mentore di Santa Sofia e, per la prima volta, il palcoscenico santasofiese ospiterà un musical: si tratta di ‘Cabaret‘, tratto dall’omonimo musical di John Kander e Fred Ebb, portato in scena dalla Compagnia delle Forchette con regia e coreografia di Stefano Naldi e direzione musicale di Vanni Crociani.
Occorre ricordare di come la Berlino preguerra, prima che il nazismo distruggesse tutto, fosse storicamente sulla strada della non discriminazione, considerando le diversità sessuali del tutto normali. Da questo clima ecco il romanzo di Christopher Isherwood “Goodbye to Berlin” dal quale è nato il testo teatrale di John Van Druten “I’m a camera”. Da questo testo Stefano Naldi attinge per meglio raccontare una umanità fatta di persone comuni, che sopporta, soccombe ma procede.
Cabaret è ambientato nella Berlino del 1931, mentre il nazismo si diffondeva e si rafforzava, il musical narra le vicende legate al Kit Kat Klub e all’amore della diciannovenne cabarettista inglese Sally Bowles con lo statunitense Cliff Bradshaw. Altri risvolti della trama narrano della complicata storia d’amore dell’anziana affittuaria Fräulein Schneider e del suo vecchio spasimante ebreo Herr Schultz, un fruttivendolo. A sorvegliare su tutto, come un personaggio brechtiano, c’è il Maestro delle Cerimonie del Kit Kat Klub, metafora della crescente minaccia del Terzo Reich.
Lo spettacolo è compreso nei carnet di abbonamenti “Cumulativo”, “Prosa+Musica” e “Prosa”. Info e prenotazioni dei singoli biglietti (intero 15 euro, ridotto 13 euro): info 349 9503847 o teatromentore@gmail.com.