A Santa Sofia arriva la Befana

0

La Befana è uno degli appuntamenti più attesi nell’alta valle del Bidente, una tradizione che affascina i piccini, regala divertimento ai ragazzi e fa emozionare anche gli adulti. Come vuole la tradizione, l’Epifania si festeggia nella notte tra il 5 e il 6 gennaio e a Santa Sofia e dintorni gruppi capeggiati da Befana e Befanotti cantano nelle vie e nelle piazze, portando i loro auguri per un prospero 2018.

Nel 2018 la festa della Befana torna, dopo alcuni anni di assenza, in piazza Curiel a Mortano: luogo storico dei festeggiamenti dell’Epifania, la piccola piazza accoglierà i gruppi di Befane e Befanotti, ma non solo. “La festa della Befana e i canti della Pasquella sono una delle tradizioni a cui i santasofiesi sono maggiormente legati – dice il sindaco Daniele Valbonesi –. Rappresenta il passato, ma anche la voglia di stare assieme di una comunità viva. Quest’anno, con la nascita di un Comitato che ha lavorato con impegno, abbiamo stimolato ulteriormente la partecipazione delle associazioni per organizzare la serata del 5 gennaio. Crediamo che le tradizioni siano il cuore di una comunità e, per questo non vogliamo perderle”. Grazie alla collaborazione con Pro Loco, Cif, Alpini Alto Bidente, Tre Ponti Alto Bidente e associazione “C. Roveroni”, la lunga sera della Befana si propone ricca di divertimento per tutti.

La festa, infatti, inizierà alle ore 16,30 con lo spettacolo del mangiafuco Lucignolo, in attesa della Befana del Cif che porterà calze a tutti i bambini. Dal tardo pomeriggio, il palco allestito in piazza è a disposizione delle Befane che vorranno esibirsi, in attesa dell’arrivo, in serata, di Befana di San Martino e Befanda, ovvero la Befana della Banda Roveroni. Con loro andrà in scena la vera tradizione, tra musiche e stornelli, rime e canti popolari. Inoltre, dal tardo pomeriggio e fino a sera, le associazioni di volontariato stuzzicheranno i palati con piadina fritta, vin brulé, caldarroste.

La festa della Befana coinvolge ogni frazione dell’alta valle del Bidente: a Spinello la Befana porterà calze e dolcetti a tutti i bambini in prima serata; a Biserno visiterà le case della frazione. A Corniolo la Befana compie un lungo giro: il ritrovo è alle 17,30 da Gigino per incontrare i bambini prima di proseguire, tra canti e stornelli, in tutti gli alberghi e i ristoranti di Corniolo e Campigna, e prima del rientro a Villa Anna per la “buonfinita”.
Il 6 gennaio la Befana arriva invece sulle piste di Campigna e si esibisce in spettacolari evoluzioni sullo snowboard, per aprire in bellezza il calendario Neve & Natura. Inoltre, il 6 gennaio skipass gratuito per i ragazzi fino a 13 anni e domenica 7 gennaio, al campo scuola, caldarroste e vin brulè. Per info: www.campigna.it.