waterpolo-Rari-nantes-Forli

Due vittorie che riempiono i cuori dei nostri giocatori e scaldano i muscoli in preparazione delle prossime partite. “Ma la vittoria più grande che come società ci impegniamo a raggiungere è quella di creare un ambiente dove i nostri ragazzi possono divertirsi sentendosi, prima che sportivi, squadra. Oggi festeggiamo due vittorie consecutive che caricano di energia, ma dobbiamo ricordarci che la vittoria più grande non è il risultato ma è nell’emozione che si prova praticando lo sport che si ama, e s’è fatto con impegno e dedizione i risultati sono una diretta conseguenza“. Queste le parole di Marco Bandini referente di Rari Nantes Romagna Waterpolo che commenta non senza emozione l’avvio di una nuova stagione in vasca insieme ai ragazzi.
È gioia per me – prosegue – quando vedo i ragazzi ridere e scherzare dentro il pullman della trasferta, quando sento l’entusiasmo in loro e li vedo in silenzio ascoltare i loro allenatori. Sono contento quando osservo la stretta collaborazione che stiamo creando fra tutti i nostri tecnici, è un capitale umano impagabile. L’elemento di forza della nostra società è investire sui ragazzi, trasmettendo loro energia e conoscenze, accompagnandoli in un percorso di crescita prima umana e poi sportiva. Questo è il potere dello sport una lingua universale che ci permette di comunicare con tutti senza filtri, un ponte tra persone, un punto di contatto fra noi stessi e gli altri“.
A prescindere dalle vittorie – conclude Bandini – sono orgoglioso e tutto il nostro staff tecnico a prescindere da quelli che saranno risultati futuri. Sono felice di vedere 100 ragazzi impegnati in uno sport così bello che si chiama pallanuoto nella nostra Forlì“.

CONDIVIDI
Articolo precedente"La Forlì ritrovata e altre storie" al Foro Boario
Articolo successivo"​I poveri e le nostre comunità"
Ragioniere, classe 1963, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo e social network ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 è direttore di 4live.