Potere-al-popolo

«Martedì 23 gennaio alle ore 20,00 nella sala del Foro Boario a Forlì si terrà la terza assemblea della lista Potere al Popolo in cui saranno presentati i candidati per la Camera dei Deputati e per il Senato della Repubblica dei collegi proporzionali plurinominali e di quelli maggioritari uninominali.
Nel collegio maggioritario della Camera di Forlì sarà candidato Lorenzo Ghetti, 25 anni, artista, autista precario. A diciotto anni ha dato alle stampe il suo primo libro, “Cortile Interno”. Ha collaborato con il “Faro sul Mondo”, occupandosi prevalentemente di America Latina, fondatore e direttore della rivista periodica online “Paesaggio Politico” è stato animatore di diversi collettivi e sempre presente nelle lotte, operaie e antifasciste, del forlivese. Dal 2015 è anche voce e penna del progetto musicale Sudestrada che canta di lotte e migranti.
Nel collegio plurinominale della Camera la capolista sarà Raffaella Veridiani, laurea (vecchio ordinamento) in studi psico-sociali, attivista No Tav e militante antifascista, a Ravenna è anche animatrice dello sportello antisfratto e impegnata nelle Brigate di Solidarietà Attiva che sostengono le popolazioni colpite dal terremoto. Presidente dell’associazione “Ora e sempre resistenza”, fa parte della Rete di solidarietà per il Kurdistan con la quale si è recata diverse volte nei territori martoriati dalla guerra.
I candidati di Forlì nel collegio plurinominale sono: Valentina Rossi, 42 anni e tre figli, impiegata precaria da 8 anni per Coop 3.0, scrittrice, atea, ambientalista, femminista e antifascista. Tesserata Anpi, membro del Comitato per il No al Referendum costituzionale e prima del Comitato Contro le Trivellazioni. Ex attivista di Sinistra Ecologia e Libertà e di Sinistra Italiana dai cui si è dimessa dagli incarichi, regionali e nazionali, non condividendo la scelta dei vertici di confluire nella lista Liberi e Uguali, perché in contraddizione con le scelte congressuali di alternativa al centrosinistra; e Rita Fiumana operaia Electrolux, Rsu di Fabbrica durante le lotte contro la delocalizzazione, membro del direttivo Fiom e Cgil Forlì, componente del Comitato per il No alla riforma costituzionale di Renzi.
Al Senato, nel collegio uninominale di Forlì-Ravenna, ci sarà Paolo Viglianti, già responsabile della formazione tecnica in azienda primaria del controllo del traffico aereo, ha svolto attività sindacale nel Sulta e in Fitcgil e ha avuto diverse esperienze politiche nel Prc e nel PdCI, attualmente è segretario della sezione di Faenza del Partito Comunista Italiano, oltre che membro del Comitato Centrale.
Nel collegio proporzionale del Senato il capolista è Stefano Grondona, avvocato cassazionista da sempre impegnato nel sociale e a difesa del diritto all’abitare, in particolare ha più volte assunto la difesa nelle vertenze degli inquilini delle case popolari. Per Forlì è presente nella lista plurinominale Euro Camporesi, operaio metalmeccanico, poi funzionario nel Comune di Forlì, servizio verde e arredo urbano; molto attivo nello sport, proviene dal ciclismo agonistico e a Forlì ha dato vita ad una società di Rugby, promotore di iniziative sociali e amministratore nel Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, portavoce dei Comitati del no al Referendum costituzionale per la provincia ed oggi portavoce del Comitato Difesa della Costituzione Forlì-Cesena; e Mirca Bagattoni, operatrice sanitaria in una struttura pubblica, iscritta Cgil, femminista e volontaria nei centri antiviolenza, volontaria Anpi ed instancabile militante di Rifondazione Comunista.
Persone che vengono dal Popolo per dare Potere al Popolo»!

Potere al Popolo Forlì-Faenza