ambulanza

Era residente a San Pietro in Vincoli ma era nato a Forlimpopoli ed era molto conosciuto a Forlì dove aveva frequentato le scuole medie Orceoli e l’Itis Marconi. Il tragico incidente mortale avvenuto a bordo di una Bmw che ha strappato la vita al 23enne Luca Zanetti – ne avrebbe compiuti 24 tra meno di un mese – nella notte tra venerdì e sabato a San Pietro in Campiano ha sconvolto tutti. Nell’impatto violento contro un albero il giovane è morto sul colpo e i sanitari del 118 intervenuti non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Tremenda anche la scena del campo del sinistro con pezzi della carrozzeria sparsi per più di 100 metri. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei Carabinieri di Cervia Milano Marittima intervenuti per i rilievi di legge. Luca Zanetti era nato a Forlimpopoli ma con la famiglia si era poi trasferito a San Pietro in Vincoli. Anche le sue attività sportive erano concentrate soprattutto nel Forlivese visto che giocava a pallavolo nella squadra della Pgs Pianta e nella palestra di via Orceoli.
Nella giornata di sabato la tragica notizia si è diffusa anche a Forlì tra gli ex compagni di squadra e di scuola. La data dei funerali di ‘Crostino’, (il suo soprannome affibbiatogli dai colleghi visto che si occupava della preparazione degli antipasti al ristorante ‘Vecchia falegnameria’ di Ravenna) non è ancora stata fissata, in assenza del via libera da parte della procura di Ravenna che sta indagando sulle dinamiche e responsabilità dell’incidente.